Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Non è oro tutto ciò che luccica al Comune di Pisa

Postato il 20 Aprile 2015 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

muccaoroTorneremo sugli incarichi dirigenziali con una analisi dettagliata e sugli innumerevoli voltafaccia dell’amministrazione comunale (per dirne due, l’applicazione delle due fasce di merito per i dirigenti al posto delle 3 annunciate a mezzo stampa   e indicate anche in una delibera di Giunta comunale, la collocazione nella massima fascia di reddito di qualche dirigente che da anni viene bacchettato dalla segreteria generale e dall’organismo interno di valutazione, l’incremento della produttività ai dirigenti quando si lesinano fondi al restante personale…) ma intanto vorremmo riflettere su un leit motive della Giunta Filippeschi: la legalità e la trasparenza.

Intanto sarebbe opportuno che i cittadini leggessero la relazione di fine mandato della uscente segretaria generale in materia di procedure amministrative e capirebbero che, dai lavori pubblici alla distribuzione dei servizi e delle sovvenzioni a favore di associazioni, numerose sono le zone d’ombra al Comune di Pisa con una scarsa autonomia di qualche dirigente dall’assessore di riferimento.

Ci soffermiamo intanto su un solo punto in relazione alla Polizia Municipale

I principi di trasparenza e prevenzione della corruzione, il quadro normativo e organizzativo dei Corpi di Polizia municipale suggeriscono una rotazione almeno nei ruoli di vertice degli uffici della Polizia municipale . Ma al Comune di Pisa si aspetta il nuovo comandante visto che al vecchio hanno lasciato piena libertà di scelta , incluso non rispondere agli innumerevoli quesiti sindacali

Citiamo la sentenza del 27 agosto 2012 n.4605 del Consiglio di Stato,  per ricordare che chi dirige la polizia municipale deve averne la responsabilità e rispondere direttamente al Sindaco senza interposizione alcuna.

Cio’ induce a chiamare direttamente in causa il Sindaco per quanto concerne la Pm, il suo utilizzo, la gestione del personale e dei servizi

La stessa autonomia tecnica ed organizzativa della Pm, incluso il suo aspetto interno, è dettata da  consolidata Giurisprudenza ma non a tal punto da evitare la rotazione degli incarichi di personale e una gestione diversa e piu’ trasparente dei turni. dei carichi di lavoro, degli straordinari.

Di questo il Sindaco deve renderne direttamente conto ai sindacati e alla cittadinanza tutta

Cobas Pubblico Impiego Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud