Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Dal Paraguay al Venezuela, la strategia del golpe blando

Postato il 16 Maggio 2016 | in Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

VENEZUELA-maduro-stedileGolpe blando o golpe istituzionale. Di solito è preparato da una «guerra» di debole intensità, una «guerra» non convenzionale, giocata con armi mediatiche e giudiziarie atte a preparare il terreno per la deposizione dei presidenti non graditi a Washington: solitamente nel silenzio-assenso degli organismi internazionali.

Una pratica assai frequentata a partire da inizio secolo in America latina, quando il vento del «socialismo del XXImo secolo» ha cominciato a spirare nel continente, portando al governo Hugo Chavez in Venezuela, e gli altri componenti dell’Alba (l’Alleanza bolivariana per i popoli della nostra America, ideata da Cuba e Venezuela, a cui hanno aderito Bolivia, Ecuador, Nicaragua…), ma anche i presidenti progressisti dei grandi paesi, come i Kirchner in Argentina o Lula da Silva e poi Dilma Rousseff in Brasile.

Leggi tutto l’articolo di Geraldina Colotti al seguente indirizzo:

http://ilmanifesto.info/dal-paraguay-al-venezuela-la-strategia-del-golpe-blando/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Archivi

Tag Cloud