Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Conferenza stampa contro il riordino delle Province

Postato il 20 Dicembre 2014 | in Eventi, Scenari Politico-Sociali, Territori | da

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: conferenza stampa per presentare i motivi del ricorso legale da parte di un nutrito gruppo di cittadini contro il riordino delle Province

 Data: lunedì 22 dicembre alle ore 12 davanti alla Provincia in p.za Vittorio Emanuele

Riordino_ProvinceIl pesante attacco sferrato dal governo Renzi contro l’esistenza stessa delle Province è illegittimo e incostituzionale.

Perché le Province esistono sempre in quanto non sono state ancora cancellate da una riforma costituzionale.

Così come continuano ad esistere le loro funzioni fondamentali che devono garantire per legge i servizi ai cittadini, così come continuano ad esistere i diritti dei lavoratori che a quei servizi sono destinati e così come continua ad esistere il diritto di voto dei cittadini per eleggere i propri rappresentanti nei Consigli provinciali.

Invece, in barba alla Costituzione, il governo Renzi, con una semplice legge ordinaria, la Legge Delrio dell’aprile di quest’anno, ha aggredito la struttura stessa del nostro Stato repubblicano trasformando le Province da enti costitutivi della struttura stessa dello Stato Repubblicano (previsto dal Titolo V della Cost. e fondato su Comuni, Province,  Città metropolitane e Regioni) in enti di secondo grado ed eliminando con un colpo di spugna il diritto di voto dei cittadini previsto dalla nostra Costituzione fin dal 1948.

E, sempre in barba all’art. 1 della Costituzione (“L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro.”, “La sovranità appartiene al popolo”), con la Legge di stabilità, attualmente in discussione, si attacca il diritto al lavoro dei dipendenti delle Province sforbiciando il 50% del personale che si troverà improvvisamente definito come “esubero”, senza una ricollocazione lavorativa certa in altri enti e completamente in balia di una ristrutturazione approssimativa e certamente incostituzionale.

Per questi motivi

Un nutrito gruppo di cittadini pisani ha deciso di tutelare i propri diritti costituzionali lesi dalle decisioni del governo Renzi sul riordino delle Province facendo  ricorso al Tribunale di Pisa ed affidando la propria tutela legale all’avv. Giancarlo Altavilla del Foro di Pisa.

Alla conferenza stampa, che è stata organizzata congiuntamente dal Comitato per la democrazia costituzionale di Pisa, Rifondazione Comunista-Una Città in Comune e dai lavoratori Cobas della Provincia di Pisa e del Cobas Pubblico Impiego

parteciperà

l’avv. Giancarlo Altavilla che illustrerà i temi del ricorso legale

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud