Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Spese militari e costi sociali di un’economia di guerra

Postato il 28 Gennaio 2014 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

L’economia italiana è sempre più condizionata dalle spese militari per sostenere le missioni all’estero e per tenere aggiornato l’apparato bellico in una prospettiva che vede le nostre forze armate impegnate sia in interventi militari diretti, che nel controllo di una vasta area geografica che va al di la delle peculiarità di difesa nazionale e che sta trasformando le forze armate in forze d’intervento da impiegare in fronti sempre più lontani.

Il controllo del Mediterraneo e delle aree limitrofe è l’obiettivo strategico delle forze armate italiane e per far ciò hanno bisogno di sempre più finanziamenti che vengono sottratti alle risorse per lo sviluppo economico e per lo stato sociale.

Leggi tutto l’articolo o al seguente indirizzo:
http://cobassicilia.wordpress.com/2014/01/27/spese-militari-e-costi-sociali-di-uneconomia-di-guerra/

oppure nel file in allegato
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/01/Spese-militari-e-costi-sociali-di-uneconomia-di-guerra.pdf

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

26 marzo 2021

sciopero Cobas Scuola

presidio a Pisa

piazza XX settembre ore 10:00

Tag Cloud