Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Rinviati due sfratti a Pisa

Postato il 16 Novembre 2013 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

Prendocasa, Spazio Popolare Occupato di S.Ermete, attivisti dei Cobas presenti ai picchetti antisfratto di questa mattina per impedire che due famiglie perdessero la casa finendo (solo per qualche giorno) in una stanza di albergo.

Una presenza decisa per ribadire che le risposte alla emergenza abitativa nella città di pisa dovranno essere adeguate alla situazione drammatica in cui vivono centinaia di nuclei familiari , molti dei quali morosi senza colpa perchè hanno perso il lavoro e sono privi di reddito.

Vogliamo sapere cosa intendono fare Comune, Apes e Prefettura a rispetto del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102 recante disposizioni urgenti anche in materia di disagio abitativo e in particolar modo riguardo la disposizione normativa che prevede che “…le Prefetture-uffici territoriali del Governo adottano misure di graduazione programmata dell’intervento della forza pubblica nell’esecuzione dei provvedimenti di sfratto”.

Una soluzione all’emergenza abitativa ci sarebbe:la requisizione di un centinaio di appartamenti da decenni vuoti nel quartiere della stazione.

Confederazione Cobas Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Asseblea pubblica di Autonomia Differenziata

giovedì 9 Dicembre ore 21:00

presso il Circolo Pace e Lavoro di Pisa

Tag Cloud