Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Protesta Ikea Pisa 30 maggio 2014

Postato il 31 Maggio 2014 | in Italia, Lavoro Privato, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

Ikea, protesta dei facchini piacentini: bloccato l’accesso dei tir al deposito di Pisa

L’onda della protesta che è scattata per i licenziamenti dei 24 facchini di San Martino impiegati al magazzino di Piacenza è arrivata fino a Pisa. Nella mattinata del 30 maggio, lavoratori e appartenenti al Si Cobas, sindacato che rappresenta gli operai licenziati, hanno presidiato l’ingresso del deposito toscano.

Mattinata di protesta nel punto vendita Ikea di Pisa dove è arrivata la protesta dei facchini del magazzino centrale della multinazionale svedese di Piacenza che da aprile stanno lottando, prima contro la sospensione di 33 lavoratori, poi contro il licenziamento di 24 operai. Dal 5 maggio la situazione ai cancelli a Le Mose è tesa, i facchini appartenenti ai Cobas presidiano la zona e diverse volte hanno bloccato l’ingresso ad altri lavoratori, facendo intervenire la forze dell’ordine.

Quindi, dopo il volantinaggio al punto vendita di Carugate (Monza) e Bologna degli ultimi giorni, la protesta è arrivata a Pisa, dove nella mattinata del 30 maggio, gli operai piacentini del Si Cobas hanno bloccato l’accesso dei tir al deposito toscano, accanto al punto vendita, inaugurato solo 3 mesi fa.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo
http://www.ilpiacenza.it/cronaca/protesta-ikea-pisa-30-maggio-2014.html

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud