Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n.145/2014

Postato il 16 Aprile 2014 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

News dal 7 al 13 aprile 2014

#12A: Violente cariche della polizia al corteo contro l’austerity. Feriti e 6 compagni fermati

A Roma da tutta Italia migliaia di precari per la prima manifestazione contro il governo Renzi. Violente cariche della polizia davanti al Ministero del lavoro e del welfare. Decine di feriti, uno molto grave, ha perso una mano. 6 fermati, tra cui due feriti, e trattenuti. Liberi tutti, liberi subito!

#12a Chi è il poliziotto che scalcia la ragazza a terra?

Ci sarà un magistrato che vorrà risalire all’identità del poliziotto immortalato mentre infierisce su una manifestante ferita? La sequenza delle foto è stata vista da decine di migliaia di persone sui siti di informazione, una ragazza ferita, il suo compagno che si getta a terra cercando di proteggerla e un poliziotto in borghese, giubbotto di cuoio marrone, casco e manganello che la scalcia, così pare, mentre è a terra, inerme, sui fianchi.

NoTav-Terzo Valico: la verità sulle cariche di Arquata (video inedito)
Nel video  che riportiamo si vede, nonostante sia un po’ sgranato, il momento in cui con una violenza cieca il signore di Arquata viene colpito alla testa (dal secondo 54 al secondo 56 in mezzo al centro dello schermo).

Cremaschi testimonia al maxiprocesso e i PM: “è già indagato”
i pm si sono rifiutati di sentire Alberto Perino, intervenuto come testimone per la difesa, perchè indagato per altri procedimenti notav. Poi è toccato a Giorgio cremaschi, ex presidente della Fiom, al quale i pm hanno fatto sapere di trovarsi nella posizione di testimone in questo processo, ma di indagato in un altro procedimento.

Torino: i Pm tentano di regolare conti e carriera contro i compagn*

E’ andata in scena una delle puntate di quel teatrino che sempre più spesso si sta svolgendo al palazzo di giustizia di Torino. Una scenetta che val la pena raccontare, visto che in tutto sono stati chiesti oltre 17 anni di galera. I giorni ormai sono cadenzati dai processi contro i notav ma sono molte le sovrapposizioni che vedono imputati i compagni e le compagne impegnati nelle lotte sociali e ad avere udienze per entrambi i fatti.

Gravissimo attacco al movimento di lotta per la casa di Parma

Arriva da Parma la notizia della prima applicazione del famigerato articolo 5 contenuto nel piano casa del governo Renzi che attacca frontalmente le occupazioni abitative e i percorsi di lotta e riappropriazione portati avanti contro l’emergenza casa. Un attacco gravissimo e congiunto da parte di Sindaco e Prefetto che hanno disposto la revoca della residenza per gli abitanti di alcuni spazi occupati alcuni mesi fa e il loro sgombero immediato.

“Digos al Linguistico Cassarà Interrogati alunni e docenti”
“Denunciamo con forza l’atteggiamento della questura di Palermo che nella giornata di oggi, in pieno orario di lezione, ha sottoposto docenti ed alunni ad un interrogatorio in relazione all’occupazione che ha coinvolto la sede staccata del Liceo Linguistico “N.Cassarà” di via Fattori, a Palermo, come altre decine di scuole, nei mesi di novembre e dicembre”. Lo scrive in una nota l’Unione sindacale di base Palermo Scuola.

Il prof. De Tormentis e la pratica della tortura in Italia
La rivista Diritto penale contemporaneo dedica un’articolo di commento alla sentenza della corte d’appello di Perugia che il 15 ottobre scorso ha riconosciuto, durante il giudizio di revisione della condanna per calunnia inflitta a Enrico Triaca per aver denunciato le torture subite dopo l’arresto nel maggio 1978, l’esistenza sul finire degli anni 70 e i primissimi anni 80 di un apparato statale della tortura messo in piedi per combattere le formazioni politiche rivoluzionarie che praticavano la lotta armata.

Italiani brava gente. Tortura nelle “missioni di pace”
Lo Stato italiano stipendia persone che di professione fanno i torturatori. Sono militari inviati in giro per il mondo a portare pace, prosperità e democrazia.

Torino, in un’aula l’eco dell’omicidio Giuliani
La morte di Carlo Giuliani, a Genova nel 2001 durante il G8, echeggia per la prima volta in un pubblico processo penale: succede a Torino, dove si è aperto il processo a un avvocato, Ezio Menzione, che risponde di diffamazione ai danni del magistrato ligure Silvio Franz.

Dal 5 al 20 Aprile nuova mobilitazione nelle carceri italiane: lettera di Davide Rosci
Dal 5 al 20 Aprile all’interno delle carceri italiane vi sarà una nuova mobilitazione indetta dal “Coordinamento dei Detenuti” ed era mia intenzione partecipare anche se dai domiciliari a questa giustissima protesta che chiede l’amnistia generalizzata in nome della libertà, l’abolizione dell’ergastolo e migliori condizioni di vita per tutti i detenuti.

Nichelino (TO): Picchiato e appeso a testa in giù dal nono piano da due poliziotti
Tenuto per i piedi a testa in giù dal nono piano. A denunciare questo terrificante tentativo di intimidazione un 25enne di Nichelino che sarebbe stato malmenato, ferito da un coltello alla gola e fatto sporgere dal balcone in quella situazione da due poliziotti di Domodossola.

Caso Ferrulli, la polizia può menare un uomo a terra
Si può percuotere una persona durante la manovra di ammanettamento a terra? Dopo l’ultima udienza del processo Ferrulli, è stata presentata un’interrogazione al Guardasigilli da Luigi Manconi, del Pd, per chiedere se corrispondono al vero le dichiarazioni di uno dei testi.

APPUNTAMENTI:

Per una solidarietà concreta al fianco di chi è sotto processo per la giornata di lotta del 15 ottobre 2011

Aprile, mese di protesta nelle carceri

V FESTA DELLE RESISTENZE D’ OGGI

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud