Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

I Cobas chiedono un tavolo con cooperative e Società della Salute per scongiurare tagli occupazionali e salariali

Postato il 12 Gennaio 2013 | in Lavoro Privato, Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Si è tenuta venerdì 11 Gennaio , presso il cantiere sociale della Versilia in via Belluomini a Viareggio, la conferenza stampa del Cobas sulle problematiche inerenti i servizi domiciliari e i tagli alla sanità previsti dalla spending review.

I Cobas esprimono forte preoccupazione per la perdita di posti di lavoro e di ore (di retribuzione) che si va prefigurando nell’appalto in Versilia per i servizi domiciliari(in allegato trovate il verbale relativo all’incontro di ieri tra il Cobas e la cooperativa Elleuno)

Il passaggio da 72 a 50 dipendenti non può essere accettabile. Nel passaggio al nuovo appalto (prima operavano nei comuni più cooperative che avevano la gestione non solo della assistenza domiciliare ma di altri servizi come la disabilità e non solo) si è creata grande confusione , le vecchie cooperative hanno passato spesso dati relativi al personale e alle qualifiche dello stesso con estrema lentezza creando una situazione caotica.

La società della salute avrebbe dovuto vigilare affinchè non si creassero situazioni che alla fine hanno avuto solo ripercussioni negative sul servizio e sulle lavoratrici che non possono subire tagli salariali a fronte di stipendi già bassi

Il Cobas è in attesa di documentazione, nostro obiettivo è salvaguardare tutti i posti di lavoro e i salari senza creare una guerra tra poveri, senza costruire graduatorie su criteri alquanto discutibili. Vogliamo capire la ragione di questi tagli e soprattutto scongiurarli, anche a fronte dell’impegno dei Comuni di mantenere gli stessi fondi destinati alla assistenza domiciliare

A tale scopo urge un tavolo di confronto che coinvolga tutte le organizzazioni sindacali, la società della salute e la stessa cooperativa Elleuno perchè solo coinvolgendo tutti i soggetti interessati potremo fare chiarezza su quanto accaduto e garantire la salvaguardia dei servizi, dei posti di lavoro e dei salari.

Nel frattempo, la SDS dovrà adeguare il numero degli assistenti sociali tagliato anche “grazie ” alla spending review. le assistenti sociali hanno un ruolo importante non solo per intervenire nel sociale ma per consentire lo scorrimento delle graduatorie di anziani bisognosi di assistenza domiciliare

Restiamo in attesa di una risposta e chiediamo alle lavoratrici di sostenere i Cobas rafforzandone la presenza in cooperativa

Cobas cooperative sociali Versilia
Confederazione cobas Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud