Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Polizia Municipale. Non concessioni degli amministratori ma conquiste dei lavoratori

Postato il 11 Gennaio 2013 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Riportiamo sotto quanto scritto dai Cobas alla Giunta Comunale per un accordo sulla revisione di bilancio per destinare in tempi certi i fondi finalizzati alla previdenza integrativa per la Polizia Municipale.
I Cobas sono da sempre fieri oppositori dello smantellamento della previdenza pubblica ma, in questi anni, hanno sostenuto la rivendicazione di destinare al personale della Polizia Municipale parte dei proventi del codice della strada, proventi in questi anni finiti nel bilancio del Comune per politiche incondivisibili della amministrazione Filippeschi.

alla attenzione Assessore Personale
alla attenzione Assessore Gay
alla attenzione dirigente personale
alla attenzioni dirigente Bortoluzzi
alla Rsu e alle OOSS
al personale Pm (con preghiera di affissione in bacheca sindacale nel rispetto dei diritti sindacali

Solo pochi giorni fa, a seguito di una sentenza della corte dei conti Toscana, l’Amministrazione Comunale dichiarava di accettare la proposta sindacale impegnandosi ad una celere  variazione di bilancio atta a destinare la cifra ( pattuita in delegazione trattante) a favore alla previdenza integrativa per il personale della Polizia Municipale

In questi giorni si sta chiedendo al personale Pm di prendere una posizione sulla conferma \revoca dello stato di agitazione sindacale, una consultazione democratica che a scanso di equivoci ci trova concordi visto che ogni decisione deve essere assunta con il diretto coinvolgimento e consenso dei lavoratori e delle lavoratrici

Tuttavia, sostenere che  “ l’amministrazione comunale ha aderito alla richiesta proveniente dalla parte sindacale prevedendo un apposito stanziamento di bilancio” non corrisponde a verità poichè la intenzione non è ancora seguita da fatti concreti pur in presenza di una nota scritta alle OOSS firmata dagli assessori Gay e Marroni

Nel  PEG finanziario 2013 recentemente approvato dalla Giunta Comunale (delibera 258 del 28 Dicembre 2012), il capitolo 13020/0 relativo alla previdenza integrativa è pari a zero euro.

Ammesso che la decisione della Giunta sia stata assunta dopo la approvazione del Peg, con la presente il Cobas chiede una nota scritta ove la Giunta indichi i tempi previsti per la variazione di bilancio e su questo impegno scritto sia redatta una nota congiunta con le Organizzazioni sindacali e la rsu .

Non sia dunque una concessione della Giunta ma una conquista sindacale la erogazione dei fondi a favore della previdenza integrativa e a tale scopo serve un apposito accordo sindacale che certo non è una nota di due assessori

Solo a quel punto, in presenza di un accordo tra le parti con la data di revisione del Bilancio, sarà possibile ritirare lo stato di agitazione e intraprendere un percorso di proficuo confronto sindacale

Pisa 10 Gennaio 2013

Cobas Comune di Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud