Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

I Cobas a colloquio con il dott. Ferdani commissario del Comune di Crespina Lorenzana

Postato il 27 Febbraio 2014 | in Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

Si è tenuto l’incontro tra Cobas e il dott. Ferdani nel pomeriggio di martedi’ 25 Febbraio.

Nella occasione abbiamo apprezzato la disponibilità del Commissario, a cui sono state ribadite le nostre posizioni e le conseguenti azioni su cui concentreremo il nostro impegno nei prossimi mesi.

Riassumiamo i punti salienti dell’incontro rimandando a successivi comunicati il dettaglio:

  • i Cobas continueranno a monitorare gli atti nei comuni oggetto di fusione, e ad assumere posizioni pubbliche o iniziative formali in merito anche a seguito di segnalazioni e incarichi ricevuti da parte dei lavoratori, a prescindere dalla campagna elettorale;
  • i Cobas fanno proprio il documento dell’assemblea del personale del Comune di Crespina del 28/11/2013 a partire dalla difesa del salario accessorio e delle professionalità del personale, nonché della trasparenza e regolarità dei processi di assegnazione dello stesso alle strutture e dell’ attribuzione dei livelli di responsabilità. Su questi punti chiederemo quanto prima un incontro al Commissario;
  • Abbiamo evidenziato tutta una serie invasioni di campo della politica e della Giunta D’Addona, i cui effetti sostanziali continuano, in quanto alla fine dell’anno, a poche ore dalla scadenza del proprio mandato, ha assunto atti organizzativi la cui gestione attuazione successiva viene demandata rigidamente al dott. Ferdani con le conseguenti responsabilità. Atti organizzativi che poco hanno a che vedere con il miglioramento degli uffici e dei servizi, improntati a possibili eccessi di potere, a non rispetto delle disposizioni contrattuali e regolamentari, a errate attribuzioni di competenze. Si tratta di Atti e intese, impostati come sono, nati per consentire alla politica, attraverso la frammentazione dei servizi e delle responsabilità, di continuare ad esercitare il controllo delle decisioni gestionali, limitando l’ autonomia e la funzionalità delle strutture, sopratutto per quanto riconducibile alle materie e strumenti che erano di competenza degli ex servizi al territorio e degli ex servizi economico finanziari.

Al dott. Ferdani invieremo un documento riassuntivo delle nostre istanze, mentre siamo tuttora in attesa di risposte rispetto alla questione dell’ utilizzo dei fondi destinati alla formazione del personale da parte della politica, che solo per correttezza formale non abbiamo volutamente affrontato, ma neppure dimenticato.

All’incontro erano presenti:

Marco Seragini e Roberto Cerretini, in rappresentanza del gruppo di lavoro misto politico-sindacale costituito fra Cobas-Associazioni-Comitati che sta effettuando da agosto 2013 il monitoraggio dei processi di fusioni/unioni dei diversi comuni sul territorio ( Valdera, Valdarno) ;

3 dipendenti le quali non hanno espresso alcuna posizione in merito ai contenuti della discussione. Le stesse non avevano comunicato la loro partecipazione ai Cobas come era richiesto nella mail, per cui non hanno chiarito se fossero presenti perché rappresentavano in servizio il proprio Ente. In tal senso chiederemo al Commissario, alla prima occasione, di appurare se in concomitanza all’ incontro fosse presente a Pisa un auto con il logo del Comune di Crespina.

Cobas Pubblico Impiego

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud