Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Guido Viale: La riforma della P.A. in quattro mosse

Postato il 21 Giugno 2014 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

Come tutte le altre, anche la riforma della Pub­blica Ammi­ni­stra­zione pro­mossa da Renzi con­si­ste di grandi annunci e di pochi prov­ve­di­menti imme­diati che basto­nano alcuni per far con­tenti altri, riman­dando il “sodo” al dopo. Si dimez­zano i per­messi sin­da­cali; si impone una mobi­lità anche ter­ri­to­riale (fino a 50 km, che non sono pochi) e si allarga l’area dello spoil system nelle posi­zioni api­cali.

Il bastone è per i pub­blici dipen­denti, iden­ti­fi­cati come causa dell’inefficienza dell’“azienda Ita­lia”. Quelli da far con­tenti sono i poli­tici che potranno avere diri­genti obbe­dienti e i Bru­netta di turno: cioè chi pensa, e non sono pochi, “pub­blici dipen­denti = fan­nul­loni”. Quanto al rior­dino verrà in un secondo tempo… Ma intorno alla Pub­blica Ammi­ni­stra­zione si accu­mula in realtà un gro­vi­glio di pro­blemi che inve­ste l’insieme della società italiana.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:
http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2014/6/18/41185-guido-viale-la-riforma-della-pa-in-quattro-mosse/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud