Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

A proposito dell’O.d.G. su “Ristori e Iscot”

Postato il 8 Novembre 2016 | in Lavoro Privato, Sindacato, Territori | da

iscotLa presa di posizione del Direttivo provinciale Fiom sulle vertenze Ristori ed Iscot è grave ed offensiva perché scarica su altri le proprie responsabilità. Se la Fiom vuole sostenere le lotte dei lavoratori e degli operai, deve partecipare attivamente e, come si suole dire, rimboccarsi le maniche, come fanno altri.

Non si può stare alla finestra… e separare i “buoni” dai “cattivi”. Se la Fiom pensa di aver fatto tutto il possibile per salvaguardare i posti di lavoro alla “Ristori”, bene. Se così sarà, noi saremo soddisfatti per i lavoratori e le lavoratrici della “Ristori”.

Sulla Iscot, invece, ci permettiamo di affermare che così non è stato da parte della Fiom, ad esclusione di alcuni delegati ed operai della Piaggio i quali, giustamente e legittimamente, hanno sostenuto questa lotta. Il Direttivo Fiom non può trincerarsi dietro al fatto che “si è voluto tenere fuori la nostra organizzazione”. Chi vuole può sostenere una qualsiasi lotta ed un presidio
operaio, nessuno è un esubero. È una questione di volontà politica e sindacale.

Leggi tutto il comunicato del Coordinamento provinciale lavoratrici e lavoratori di Pisa nel documento in allegato:

proposta_di_presa_di_posizione

www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Sabato 10 novembre manifestazione nazionale a Roma contro il razzismo ed il decreto Salvini.

Per prenotazioni (meglio con messaggio) telefonare al cellulare 3491636503

Commenti recenti

    Tag Cloud