Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Una nota dal Cobas della Provincia

Postato il 14 Febbraio 2014 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

La delegazione trattante di ieri è durata solo pochi minuti a causa della totale chiusura dell’amministrazione rispetto alle richieste dei lavoratori formalizzate dalla Rsu e dai sindacati.

I vertici politici e amministrativi della Provincia di Pisa, dopo la vicenda dei derivati e la vicenda della Gaslini, dovrebbero semplicemente andarsene a casa chiedendo scusa ai dipendenti e a tutti i cittadini della provincia, su cui sicuramente graverà questo disastro economico da loro creato.

Si sono dimostrati persone piene di boria e vanitosità, ma incompetenti a gestire la macchina amministrativa nell’ interesse della comunità.

Continuano senza nessuna trattativa sindacale a distribuire salario incentivante a 25 funzionari , mentre si rifiutano in nome dei vincoli dei patti di stabilità di dare un caffè al giorno ai propri dipendenti.

Hanno dissanguato le casse dell’amministrazione ma ciò nonostante non hanno rinunciato ad elargirsi stipendi d’ oro con l’aggiunta di immeritati e scandalosi premi di risultato.

Proprio bravi gli amministratori, i dirigenti, il Direttore Generale ad autoassicurarsi un tenore di vita assolutamente inimmaginabile per i loro dipendenti, forti dell’impunità menefreghista che viene loro assicurata dalle lobby di potere di cui fanno parte.

Proprio bravi gli amministratori, i dirigenti, il Direttore Generale a fare finta di niente, a ingannare ed illudere i cittadini che lavorano per il bene della collettività !!!! Tutte balle, il lavoro che sanno fare bene è solo riempirsi il portafoglio.

Una cosa è comunque certa: a giugno non sentiremo la loro mancanza.

COBAS PROVINCIA

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud