Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Una famiglia italiana in media ha perso più di 3600 euro in 5 anni. La crisi è sempre più nera

Postato il 6 Agosto 2013 | in Lavoro Privato, Sindacato | da

Confindustria, in un rapporto del suo centro studi, denuncia la perdita di potere di acquisto quantificandola in 3.660 euro nell’ultimo quinquennio, cifra pari a circa due mesi di stipendio.

Fatti due conti, rispetto a 5 anni fa, la famiglia italiana è come se vivesse con due mensilità in meno: Altri dati della crisi? 700 mila posti perduti, dell’aumento delle tasse (ne loro complesso) di circa l’11%, ricorso agli ammortizzatori sociali al di sopra delle previsioni (ecco perchè il Governo Monti ne ha ridotto gli importi e la durata).

Le conseguenze?

Crollo dei consumi, tagli alle spese mediche (ma la prevenzione non doveva essere uno di pilastri del sistema sanitario?), crollo(quasi il 20 % in meno) dell’acquisto di auto, un 30% in meno per l’acquisto di libri e giornali, una miseria crescente

Soluzioni?

Patrimoniale, tassazione che colpisca i redditi da capitale, investimento per rilanciare la domanda, fermo restando che la crisi strutturale del sistema capitalistico produce sempre più miseria e sfruttamento

Cobas Lavoro Privato

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud