Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Saper leggere la busta paga

Postato il 10 Giugno 2015 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

bustaPer capire la busta paga è opportuno sapere di quali elementi si compone la retribuzione mensile, quali trattenute vengono fatte e come si interpreta il cedolino

La legge più importante per quanto riguarda il lavoro alle dipendenze di amministrazioni pubbliche è il decreto legislativo n. 165 del 2001, che ha raccolto e coordinato tutte le regole che nel corso degli anni novanta hanno dato vita a quella che è comunemente conosciuta come “privatizzazione” del pubblico impiego. Ciò significa che, a parte pochissime eccezioni, il nostro rapporto di lavoro non è diverso da quello di chi lavora presso un privato: tant’è che se dobbiamo rivolgerci a un giudice per reclamare i nostri diritti come dipendenti, non dobbiamo più ricorrere al T.A.R. ma al giudice del lavoro.

Il decreto 165/2001, rispetto alle nostre retribuzioni ha stabilito, all’art. 2, comma 3 che l’attribuzione di trattamenti economici può avvenire esclusivamente mediante contratti collettivi o, alle condizioni previste, mediante contratti individuali. E più avanti, all’art. 45 sta scritto che Il trattamento economico fondamentale ed accessorio è definito dai contratti collettivi.

Leggi tutta la documentazione in allegato:

come_leggere_lo_stipendio

Trattamento fisso e continuativo

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud