Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Province occupate: se non ora quando?

Postato il 19 Dicembre 2014 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Provincia2Da ieri i lavoratori e le lavoratrici della Provincia sono in assemblea permanente determinati\e ad attuare una dura forma di lotta\mobilitazione per scongiurare l’approvazione della legge di stabilità che prevede esuberi per il 50% della dotazione organica.

La nostra mobilitazione in difesa delle Province inizia ancora prima del decreto del Rio contro cui il sindacato non si è mobilitato (altrimenti non saremmo a questo punto).

Non è sufficiente dunque il semplice ritiro dell’emendamento (nella Legge di stabilità) specifico sulle Province, noi chiediamo ben  altro e non possiamo certo condividere l’attendismo con cui l’Upi (unione delle province) e Anci (unione dei comuni) attendono che il Parlamento faccia i suoi passi per ritirare solo un emendamento (http://www.upinet.it/4434/finanza_e_fiscalita_locale/legge_di_stabilita_pastacci_aspettiamo_il_maxiemendamento_del_governo_nei_territori_situazione_critica/)

Leggi tutto l’articolo nel documento in allegato:

province

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud