Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n.20/2015

Postato il 19 Maggio 2015 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

osservatorioNews dall’11 al 17 maggio 2015

#Milano #1Maggio #BlackBlock #NoExpo #dibattito #riflessioni

Dopo la pubblicazione sul sito di una serie di interventi a riguardo quello che è accaduto a Milano il 1 maggio nel corso della manifestazione NoExpo- MayDay abbiamo ritenuto opportuno pubblicare un opuscolo: “Nell’incendio di Milano… appunti per un dibattito” al fine di stimolare un discussione quanto mai necessaria.
Chiunque voglia può scaricare l’opuscolo in formato pdf cliccando sul link https://files.acrobat.com/a/preview/2428c1b2-8b8f-4e78-8a64-72e9857e19b0

#MaiConSalvini

#MaiConSalvini: Cariche della polizia a Massa
Oltre 300 persone hanno preso parte   al presidio convocato dal coordinamento “Massa-Carrara Antifascista” davanti all’Oviesse di Massa; da qui un nutrito corteo – aperto da gommoni e materassini con lo slogan “SUI GOMMONI MANDIAMOCI I PADRONI!” – si è mosso in direzione della piazza dove stava parlando Salvini. La polizia ha risposto con una carica su un lato del corteo, che si è ricompattato e si è difeso dalle provocazioni della celere che ha quindi caricato in maniera scomposta altre due volte, provocando diversi feriti e due fermi

#Migranti #Razzismo

Una contro-propaganda sull’immigrazione
Il tamtam fascio-leghista purtroppo sta avendo successo, in Italia e in Europa. Gli immigrati sono percepiti da un’ampia fascia della popolazione come mostri, mentre chi lavora per la loro integrazione viene dipinto come un “nemico della patria”. Quale può essere davvero la mossa da contrapporre a questa aggressione?

La macchina dell’odio: Mediaset paga (ancora) finti rom e musulmani per fargli dire che rubano
Come si può alimentare una gigantesca campagna di odio etnico per qualche punto di share in più? Chiedetelo ai maestri di Mediaset.

#LeggeTortura #G8Genona #Diaz #Bolzaneto

DDL Tortura: “Una legge gradita al partito della polizia”
I vertici delle forze dell’ordine “temono” il pur ammorbidito ddl sulla tortura. A dirlo oggi in Commissione Giustizia il capo della Polizia e comandanti dei Carabinieri e della Guardia di finanza che parlano del rischio di “essere criminalizzati con denunce strumentali”. Il centro delle critiche è la trasformazione che dal Senato alla Camera ha subito il reato: nel testo originario era un un reato comune con un’aggravante per i pubblici ufficiali; la disciplina introdotta dalla Camera invece riguarda quasi solo i pubblici ufficiali, come accade in gran parte dei paesi del mondo.

#Sgomberi

Roma: Sgomberato il campo “rifugiati” di Ponte Mammolo a Roma. Migranti caricati dalla polizia

un’ingente schieramento di forze dell’ordine hanno sgomberato e demolito un agglomerato di baracche esistente da più di 10 anni, in via delle Messi d’oro, tra Ponte Mammolo e Pietralata.

Carica polizia al picchetto antisfratto Roma a Tor Bella Monaca
Mohammed, rifugiato politico libico, è stato sfrattato con sua moglie e i suoi 3 figli. A fronte di migliaia di sfratti in città l’unica risposta data alle famiglie sotto sfratto per morosità incolpevole è la polizia

Nella Milano di Expo continuano gli sgomberi
Continuano gli sgomberi nella Milano di Expo 2015. Due famiglie sono state sgomberate dalle case popolari occupate in zona piazza Prealpi.

#MisureCautelari #SorveglianzaSpeciale #Hobo #15Ottobre2011 #NoTav

La pena del sospetto. Sulla sorveglianza speciale..  

La settimana scorsa il Tribunale di Varese ha rigettato la richiesta di sorveglianza speciale nei confronti di un compagno di Saronno. Istanze analoghe (che implicano significative restrizioni della libertà) riguardano alcuni compagni di Torino e di Bologna. Abbiamo chiesto agli avvocati Gabriele Fuga e Ugo Giannangeli di fornirci alcuni ragguagli circa questa “misura preventiva

Bologna, 5 misure cautelari nei confronti di attivisti e attiviste di Hobo
Dopo che alcuni giorni fa a due attivisti del collettivo Hobo erano stati notificati due provvedimenti di divieto di dimora,  una nuova iniziativa della Procura bolognese nei confronti del collettivo ha portato alla messa in atto di diverse misure cautelari, adottate in riferimento alla giornata del 12 dicembre scorso.

Processo 15 ottobre 2011: rinviata la requisitoria
Nell’udienza  del processo per devastazione e saccheggio a carico di 18 compagni e compagne per i fatti del 15 ottobre 2011 a Roma, le motivazioni della difesa hanno permesso di ottenere un nuovo rinvio della requisitoria del PM Minisci.

No Tav: chiesti 5 anni e 6 mesi per un compressore bruciato
Si è svolta presso il Tribunale di Torino l’udienza del processo per Lucio, Francesco e Graziano, imputati per l’attacco notturno al cantiere di Chiomonte della notte tra il 13 e il 14 maggio.

No Tav in carcere: intervista a Marcella, mamma di Graziano
Riportiamo (da Radio Blackout) l’intervista realizzata con la madre di Graziano, uno dei tre No Tav in carcere dall’11 luglio scorso per un attacco al cantiere di Chiomonte. La sentenza è attesa per il 27 maggio,

Sei senza fissa dimora? allora la custodia cautelare la fai in carcere
È il paradosso di un articolo della norma “svuota carceri” nata per arginare l’abuso della carcerazione preventiva. Non hai una casa? Gli arresti domiciliari vengono tramutati automaticamente in carcerazione. È il paradosso di un articolo della nuova legge cosiddetta “svuota carceri” nata per arginare l’abuso della carcerazione preventiva.

Pescara: Andrea D’Emilio arrestato per aver difeso la biblioteca provinciale
Andrea D’Emilio è stato arrestato e poi rimesso in libertà in vista dell’udienza fissata al prossimo 17 giugno, per la protesta in difesa della biblioteca provinciale

#Malapolizia #Tortura #Abusi

Gli Improta: dal caso Di Pietro/D’Adamo alla vicenda Shalabayeva passando per il pestaggio di Gugliotta.
Gli Improta’s, una dinasty di dirigenti di Polizia. Una dinasty spesso nelle cronache giornalistiche nazionali per episodi pesanti e controversi.

Napoli: Provocazioni e abusi della Polizia Municipale

Comunicato “Rete Antifascista”e “Block Bce” sui fatti di Via Tarsia di Mercoledì 13 Maggio

Le botte al barbiere al commissariato di Civitavecchia

Valeria Pacelli sul Fatto Quotidiano racconta oggi una storia che riguarda Adriano E., barbiere 44enne di Civitavecchia, e le lesioni che ha subito dopo essere finito nel commissariato di Civitavecchia in seguito a un litigio con l’ex moglie per la custodia a Natale del bambino.

Uccisero Giuseppe Uva di botte, ma dopo sette anni “rischiano” di farla franca

l caso di Giuseppe Uva è gomitolo inestricabile di carte, perizie, udienze, pareri, lungaggini varie, polemiche, querele e controquerele.

#Carcere

Giuseppe Zagari è arrivato a Sulmona, il “carcere dei suicidi”
Giuseppe Zagari è stato il primo detenuto dell’Alta Sicurezza di Padova ad essere “deportato” nel carcere dei suicidi di Sulmona.

La galera serve a chi sta fuori. Lettera di Ascanio Celestini

“Abolire il carcere” è un libro da regalare a quelli che straparlano al bar con la preghiera di leggerselo per davvero e smettere di dire sciocchezze. Ogni riga ribadisce in maniera incontestabile l’inutilità di questa istituzione stupida e nazista. Renzi sostiene che l’articolo 18 della legge 300 è vecchio, lo paragona al gettone nell’era dell’iPhone. Figuriamoci la galera! Una robba inventata molto prima del telefono di Meticci. Perché il Renzi non se ne disfa come del gettone?

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud