Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Lettera aperta al Sindaco Antonelli e alla Giunta comunale

Postato il 20 Dicembre 2013 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Negli ultimi giorni abbiamo manifestato perplessità in merito ad alcune decisioni in materia di servizi e personale

Proviamo a sviscerare i problemi, con un po’ di pazienza provate a seguirci, da pate nostra saremo didascalici

La prima cosa che è saltata agli occhi è l’atteggiamento assunto sulla pausa caffè.

Sappiamo che la Pubblica amministrazione deve essere di esempio per i cittadini e alcuni episodi, ingigantiti da certa stampa e motivo di demagogiche iniziative politiche, hanno accelerato la adozione di codici e provvedimenti

Il regolamento approvato ci pare tuttaviadesisamente insensato.

A nostro avviso sarebbe stato più utile, e meno dannoso per l’immagine data dei dipendenti, seguire altre strade

Dissentendo nel merito e nel metodo del provvedimento adottato, vogliamo aggiungere una piccola osservazione.

L’Amministrazione si è accorta che una pausa caffè (doverosa) di soli 10 minuti comporta in capo ad un anno circa 42 ore di permessi brevi ??

Ha ben chiaro che per i CCNL (1994 – 1997- art. 20) possono esser concessi permessi brevi al dipendente che non possono superare le 36 ore ??

Citiamo testualmente da una risposta fornita dall’Aran

Come indicato all’art. 20 (Permessi brevi) del CCNL 06.07.1995 del comparto Regioni Autonomie Locali, il dipendente, a domanda, può assentarsi dal lavoro su valutazione del dirigente preposto all’unità organizzativa presso cui presta servizio. Tali permessi non possono essere di durata superiore alla metà dell’orario di lavoro giornaliero, purchè questo sia costituito da almeno quattro ore consecutive e non possono comunque superare le 36 ore annue

Che faranno i dipendenti comunali arrivati al mese di Ottobre quando (sempre a messo che non ne chiedano per motivi personali) avranno esaurito questo budget ??

Forse, ritoccare qualche rigo di pagina 14 dell’opuscolo informativo recentemente partorito non sarebbe sbagliato, anzi anche alla luce di recenti articoli apparsi sulla stampa sarebbe necessario.

Forse è il caso di verificare le indicazioni impartite dai Dirigenti?

Per rimanere in tema, un bel segnale sarebbe proprio quello di iniziare uan serena valutazione delle figure apicali.

Il nuovo organigramma, pare infatti appesantire la struttura con una nuova figura apicale, il servizio avvocatura…..

POA o alta professionalità. Questa decisione toglierà comunque risorse dal fondo collettivo impoverendo i salari di tutti gli altri dipendenti.

Questa figura era realmente necessaria ? Poteva l’Ente dotarsi di una figura diversa, magari dirigenziale ??

E poi, qualcuno le ha detto che a l’esperienza pisana di accorpare scuola e sociale ha creato grosse difficoltà ??

Mescolare le solite figure di vertice, ridistibruire alle solite persone le relative indennità è sintomo di buona amministrazione??

Ma, andiamo avanti con le obiezioni pur rimanendo in tema.

La scelta di assumere un D nell’ufficio staff del Sindaco è stata sicuramente dettata dal volere al suo fianco una persona di fiducia.

Cosa legittima e comprensibile.

Ma si è chiesto se fosse il caso di rinunciare, per questo, a ricoprire figure previste in pianta organica ??

Se sarebbe stato meglio dare un D alla polizia municipale che, parole sue, soffre di gravi carenze di organico ??

Si poteva trovare all’interno dell’ente una figura di sua fiducia altrettanto valida ??

Perchè allora non optare per una selezione interna, per incentivare il personale e gratificarlo economicamente prima di affidarsi ad un libero professionista ??

Ma torniamo all’opuscolo.

Speriamo che qualcuno abbia valutato che l’orario in eccedenza, lo straordinario, la banca delle ore sono una previsione contrattuale dal 2000 e non un cervellotico intreccio di richieste ed autorizzazioni di tasti da premere, codici e budget da strisciare.

Nella banca delle ore confluiscono le ore in eccedenza ma solo su richiesta del dipendente \per accordo sindacale e non per effetto di tipologie di rientro o quantità di lavoro straordinario ??

Forse il paragrafo finale “si procederà secondo quanto previsto dale Norme contrattuali” vale solo per il dipendente e i suoi ritardi ??

Ma non ci dilunghiamo troppo e passiamo oltre.

La riorganizzazione della polizia municipale, il nuovo orario della polizia municipale, sono questi i frutti delle figure dirigenziali ??

Qualcuno le ha spiegato che con la riorganizzazione si sono perse quattro particolari responsabilità nel settore ??

Le hanno detto che si sono perse molte indennità di rischio dimezzando le risorse sul decentrato 2013 ??

Ma a parte il vile denaro, che si è aumentato l’orario di lavoro del personale da 35 a 36 ore e contemporaneamente diminuito l’orario di servizio e quindi di disponibilità del personale ??

Gratificante, efficiente, efficace ?

Non sembrano aggettivi appropriati…..

Torniamo ancora alle questioni per noi dirimenti

Abbiamo dato un’occhiata alla destinazione dei proventi contravvenzionali, sperando magari di trovare qualche ritorno economico per il personale della Pm e non solo.

Spulciando abbiamo notato un grosso investimento in striumentazione, 64000 euro per i varchi elettronici.

Utili, molto utili per fare multe….

3403,05 euro per l’acquisto di automezzi.

Sarebbe bello sapere dove avete trovato una macchina a questo prezzo….

57277 euro per lavoro straordinario e turno

Soldi freschi per il personale…..

65335,53 euro in sicurezza stradale potatura piante

Lodevole investire in sicurezza…..

Ci sono tuttavia alcune cose che necessitano di chiarimenti.

Tra la strumentazione indispensabile alla polizia municipale mancano etilometro e lettore di cronotachigrafi

Il Sindaco sa quale autoveicolo sia stato acquistato per la polizia municipale ??

E, se si posssa si possa attingere ai fondi del 208 c,s per le spese di lavoro straordinario e turno ??

Infine, qualcuno ha dettagliato come si sono potuti spendere oltre 65000 euro per potare le piante che tanto disagio crevano alla utenza stradale quando il comune di Cascina ha operai e mezzi per farlo ??

Ultimo ma non ultimo, che fine ha fatto la promessa di attiva la previdenza integrativa per la polizia municipale ??

Forse i 30000 euro di un paio di anni fà hanno lasciato il posto ad altro ??

Caro Sindaco,

le auguriamo un felice Natale e la lasciamo con queste domande alle quali ci auguriamo saprà dare un seguito.

Magari per il bene comune, per evitare di ritrovarci tra qualche anno, come oggi, a dover pagare il conto.

Alla corte dei conti…..

Cobas Pubblico Impiego

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Lunedì 11 ottobre: I COBAS, insieme a tutto il sindacalismo conflittuale, convocano lo sciopero generale.
Manifestazione regionale a Firenze ore 10 Piazza Puccini.  Bus gratuito dei Cobas.
Partenza da Pisa ore 7.30 parcheggio Pubblica Assistenza via Bargagna Cisanello
Partenza da Pontedera ore 8.00 parcheggio Cineplex ex Panorama lato Toscoromagnola
Per prenotazioni e informazioni inviare al più presto comunicazione telefonando allo 3382529966

Tag Cloud