Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Lettera aperta al personale dei servizi educativi

Postato il 13 Dicembre 2013 | in Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

Lettera aperta al personale dei servizi educativi

Fino a una decina di anni fa, quando parlavamo di servizio istruzione non si faceva solo riferimento a educatrici e personale amministrativo degli uffici ma anche ad altre figure determinanti per la gestione delle strutture quali cuoche e ausiliarie.

Tutto il servizio educativo ed ausiliario era a gestione diretta. Poi l’Amministrazione comunale, assai prima che arrivassero i cosiddetti tetti di bilancio e i limiti alla spesa di personale, decise politicamente di esternalizzare i servizi ausiliari in direzione di cooperative che sottopagavano il loro personale. Nel corso degli anni questo personale, oggi Elior, ha acquisito competenze e formazione, si è integrato nelle strutture ma resta un personale con paghe inferiori ai dipendenti comunali, con orari diversi\peggiori e un datore di lavoro che prima di tutto deve far tornare i propri conti. Anche il servizio educativo dal 2007 con la giunta Fontanelli ha subito tagli ed esternalizzazioni, infatti, fu ridotto il numero degli educatori, chiuso il nido di via Rosellini, ridotto il nido S.Biagio e, contemporaneamente, attivata la convenzione con la cooperativa Paideia. L’Amministrazione, da allora, continua a sostenere che le gestioni esternalizzate offrono lo stesso servizio a minor costo.

Leggi tutta la lettera in allegato
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2013/12/assemblea-dicembre-servizi-educativi.pdf

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud