Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

La replica dell’Amministrazione Provinciale conferma le nostre critiche all’operato della Giunta Pieroni

Postato il 22 Marzo 2014 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

I fatti sono incontrovertibili e la Provincia deve pagare ben 12.000.000 di euro per i derivati. Nessuno pagherà per questa scelta speculativa, non pagheranno i soggetti pubblici e privati che si sono affidati a questi strumenti per ridurre un debito che è stato invece accresciuto costringendo i cittadini ad accollarsi anche gli interessi e le spese legali. E il debito è stato accumulato nel corso degli anni e spesso ci ritroviamo gli stessi politici ad occupare poltrone di rilievo nelle varie Giunte.

Sbaglia chi pensa che derivati e salario accessorio non siano strettamente legati, perchè entrambi incidono negativamente sui salari dei lavoratori della Provincia e sulle tasche dei cittadini.

Quando si rinnovano e si mantengono le cariche dirigenziali ”fiduciarie” e si sceglie di reiterare posizioni organizzative senza accordo con i sindacati, si impiegano soldi dei lavoratori, espropriandoli del diritto di decidere come spenderli.

E’ falso sostenere che il personale percepisce il massimo del salario accessorio, perchè non esistono tetti e, anzi, sono cresciute le disparità di trattamento economico all’interno dell’Ente .

La questione politica resta in piedi, ossia che il personale della Provincia è stato penalizzato da decisioni unilaterali compiute con prepotenza e con una prassi antisindacale. Ma ad essere penalizzati sono anche i cittadini, sui quali si scaricano i costi dei derivati.

COBAS PROVINCIA di Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

26 marzo 2021

sciopero Cobas Scuola

presidio a Pisa

piazza XX settembre ore 10:00

Tag Cloud