Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

La fusione dei Comuni e l’equivovo della “razionalizzazione”

Postato il 10 Febbraio 2014 | in Italia, Scenari Politico-Sociali, Territori | da

Si moltiplicano nel paese esperienze di “fusioni “ dei comuni. Una recente è quella dei comuni di Lari e di Casciana Terme in provincia di Pisa. In questo caso, il referendum ha dato come esito un pronunciamento maggioritario a favore della fusione, ma vi sono state esperienze precedenti, tenutesi in altri contesti locali, in cui l’esito è stato opposto. Di fronte alla drammaticità degli eventi politici in corso, ma soprattutto di fronte alla condizione sociale in cui versa il paese, soffermarsi su temi come quello delle fusioni dei comuni, può sembrare irrilevante. Io penso, invece, che un tema come questo, se letto nella chiave opportuna, ci offra un’altra dimostrazione della pericolosità di orientamenti di politica economica subalterni alla vulgata liberista e sempre più lontani da quella cultura democratica che, dalla Costituzione in poi, ha costituito il vanto della storia del nostro paese.

Leggi tutto l’articolo nel documento in allegato
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/02/la-fusione-dei-comuni.pdf

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud