Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Importante sentenza del giudice del lavoro di Roma su buone prassi in salute e sicurezza e videosorveglianza dei lavoratori

Postato il 19 Novembre 2013 | in Sicurezza sul lavoro | da

Pubblichiamo il testo della sentenza emanata negli scorsi giorni, la prima relativa all’argomento delle buone prassi dopo l’emanazione del D.Lgs. 81.

Un primo commento sulla sentenza del prof. Vittorio Angiolini che per la Cgil ha presentato il ricorso:

Inviamo la prima decisione del Giudice del lavoro di Roma sulla “buona prassi” in materia di videosorveglianza. La decisione, a spese compensate, dichiara “il difetto assoluto di giurisdizione”, ossia che questa materia non è passibile di tutela giurisdizionale, formalmente respingendo dunque il nostro ricorso. In questa parte, ad avviso mio ma anche dell’Avv. Sergio Vacirca che mi legge in copia, la decisione è sbagliata. Tuttavia, nel motivare e nella sostanza, la decisione precisa che non c’è tutela giurisdizionale, contro la “validazione” delle “buone prassi”, perché l’atto di validazione della competente Commissione “non ha valenza autoritativa e, come tale non è in grado di incidere sui diritti dei lavoratori”. Sicché, (…) “il comportamento adottato da ogni singola impresa potrà sempre essere sindacabile dinanzi al giudice che, se accerterà comportamenti (…) difformi dalle disposizioni di legge in materia di sicurezza del lavoro e in violazione dei diritti dei lavoratori, sanzionerà siffatti comportamenti”. L’atto di validazione della buona prassi rimarrebbe, pertanto, “privo di effetti se contra legem“.

Leggi tutto al seguente link:

http://manifestino.blogspot.it/2013/11/importante-sentenza-del-giudice-del.html

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

26 marzo 2021

sciopero Cobas Scuola

presidio a Pisa

piazza XX settembre ore 10:00

Tag Cloud