Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

I Cobas scrivono a Pacini: dopo la rielezione ecco gli impegni da assumere

Postato il 29 Marzo 2013 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

I Cobas Camera di Commercio di Pisa esprimono le proprie felicitazioni e complimenti per la conferma dell’incarico di Presidente della CCIAA di Pisa al Dott. Pierfrancesco Pacini.

Tale conferma rafforza il legame ultraventennale del Presidente con la CCIAA, le rappresentanze economiche della provincia, il personale camerale.

Ben consapevoli della contingenza economica che il paese (imprenditori, lavoratori, famiglie, studenti, disoccupati, esodati, precari) sta affrontando, dell’insicurezza futura e del fragile equilibrio sociale, auspichiamo, ora che i giochi sono fatti, un proficuo rapporto di confronto con il personale tutto e le sue rappresentanze a partire dalle ultime missive/richieste/appelli inviate e delle quali si è perso traccia.

E’ per questo che chiediamo impegni formali su questioni dirimenti quali:

1) la tutela del personale della camera di commercio anche alla luce dei tragici fatti di Perugia, come indicato nell’appello scritto espresso dalla RSU e tutt’ora rimasto senza risposta;

2) la stabilizzazione dei precari (seppur pochi, presenti nella Camera);

3) un maggiore impegno nella valorizzazione del personale, considerati i dati eccellenti – per i quali la Camera di Pisa si è contraddistinta – certificati dal benchmark;

4) una maggiore interazione con le scuole e nell’ambito della formazione;

5) un maggior coinvolgimento delle rappresentanze dei lavoratori anche al di fuori delle limitate “occasioni” obbligate previste dalla normativa vigente.

Cobas CCIAA Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud