Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Provincia di Pisa: tra il presidente Pieroni e CGIL…. sono scherzi di Carnevale ?

Postato il 1 Marzo 2014 | in Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

I Cobas rispondono al Presidente della provincia di Pisa (Pieroni) e alla CGIL sulla Provincia

Provincia di Pisa: tra  il presidente Pieroni e CGIL…. sono scherzi di Carnevale ?

Deve essere il periodo che ha ispirato il Presidente della Provincia e la funzione pubblica CGIL.

Quale miglior momento per occuparsi della situazione di lavoratrici e lavoratori della Provincia! Si sono messi una maschera e hanno pensato di essere soggetti diversi ognuno in grado incolpare l’ altro di responsabilità comuni.

A differenza dei COBAS certi sindacati, in primis la CGIL, non si sono impegnati per denunciare e contrastare pubblicamente le tante violazioni riscontrate., siamo comunque felici che oggi abbiano cambiato idea

Dove erano allora i sindacati confederali che hanno colpevolmente taciuto quanto noi abbiamo assunto con coraggio diverse iniziative e rivendicazioni?

E’ allora è utile, perciò ricordarle:

Marzo 2012 – I Cobas presentano un esposto alla Corte dei Conti e alla funzione pubblica per denunciare la sottrazione unilaterale, in assenza della contrattazione decentrata, di risorse economiche dal fondo del salario accessorio per destinarle alle posizioni organizzative;

Marzo 2013 – contestavamo la scelta politica della Giunta a favore delle posizioni direttive che determinava l’utilizzo di oltre 200.000 €. sottraendoli dal fondo di tutto il personale senza aver attivato la contrattazione aziendale;

Agosto 2013 – pubblicamente si segnalava la trasformazione degli incarichi ad interim del Direttore Generale da gratuiti (senza spese della Provincia) in incarichi ampiamente remunerati con costi notevoli a carico dei cittadini;

Settembre 2013 – abbiamo messo in luce l’ assenza di qualsiasi iniziativa da parte dell’ Amministrazione Provinciale di Pisa a favore dell’occupazione ma anche a contrasto della precarietà;

Gennaio 2014 – richiamata dai Cobas la pubblica attenzione sul ruolo della Dirigenza della Provincia nella gestione della operazione derivati;

Febbraio 2014 – abbiamo richiesto delle risposte in ordine ai “responsabili” dell’ affare derivati, costato milioni di Euro alla Provincia;

Febbraio 2014 – abbiamo contestato il metodo relativo alla vicenda “valutazioni” delle strutture di vertice, ma soprattutto i comportamenti di inerzia e di disinteresse del Direttore Generale.

Su tutto questo ne la CGIL, ne l’ intero sindacato confederale, hanno mai assunto una posizione pubblica impegnandosi conseguentemente a difesa di diritti e tutele!E ora dalle nostre azioni traggono spunto perchè, disabituati a lottare, non sanno più interpretare in chiave di rivendicazione sindacale i bisogni e le aspettative di lavoratrici e lavoratori.

Eppure quelle che denunciavamo erano situazioni evidenti, che determinavano di fatto penalizzazioni di gran parte del personale sotto il profilo salariale e normativo, o da cui derivava una sorta di “mala gestio” nell’ impiego delle risorse di bilancio con evidenti conseguenze sui servizi e sull’ organizzazione della Provincia.

Da parte nostra la certezza di avere sempre sostenuto istanze e posizioni all’interno di una precisa azione conflittuale finalizzata alla difesa del potere di acquisto\contrattazione e per una reale redistribuzione dei salari.

COBAS PUBBLICO IMPIEGO

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

26 marzo 2021

sciopero Cobas Scuola

presidio a Pisa

piazza XX settembre ore 10:00

Tag Cloud