Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Esuberi nelle province: la Regione assuma tutto il personale

Postato il 4 Maggio 2015 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Provincia1Ormai solo chi è culturalmente complice di questo sistema può ancora pensare che la soppressione delle Provincie sia stata fatta per rendere più efficiente e meno costosa la pubblica amministrazione. Solo chi è connivente con il Governo potrà negare l’esistenza di un progetto di licenziamenti di massa preferendo nascondere la realtà dei fatti con frasi di circostanza quali una razionalizzazione del personale e delle risorse.

Di esuberi e mobilità nella pubblica amministrazione si parla da molto tempo, fino ad oggi la riduzione del personale si è effettuata con il blocco del turn over, con le esternalizzazioni e la costituzione delle cosiddette aziende partecipate o delle società in house, numerose delle quali, oggi, subiscono lo stesso trattamento riservato alle Province.

Il Governo e l’Unione Europea (che chiede da anni tagli alla pubblica amministrazione) vogliono ridurre il debito pubblico facendone pagare i costi ai lavoratori, questi sono i motivi che stanno alla base della soppressione delle provincie e dei conseguenti licenziamenti collettivi.

Leggi tutto il comunicato nel documento in allegato:

ESUBERIE MOBILITA

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud