Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Equità nella distribuzione del Salario accessorio? I fatti ci danno ragione

Postato il 27 Settembre 2013 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Dalla documentazione consegnata alla Rsu scaturiscono riflessioni che inducono il sindacato e il Consiglio Provinciale ad alcune scelte in materia di personale e gestione dei servizi. L’elemento di novità nella contrattazione è costituito dal fatto che dopo anni i Cobas non sono più soli a chiedere la riduzione delle posizioni organizzative e una distribuzione equa del salario accessorio per porre fine a disuguaglianze che scaturiscono anche dalla macchina organizzativa. Andiamo con ordine:

– il fondo complessivo della Provincia nel 2010 ( parte stabile + variabile ) era pari ad €. 2.706.000 (con una consistenza media di personale in servizio di n. 523 unità). Il fondo (che destina il salario accessorio a personale che da 5 anni ha i contratti nazionali bloccati) ha subito una forte decrescita, infatti se prendiamo (ai sensi delle normative vigenti) a riferimento il fondo dell’anno nel 2010 risulta quanto segue:

2011 (con una consistenza media di personale in servizio di n. 511 unità) – 2, 29%;

2012 (con una consistenza media di personale in servizio di n. 494,5 unità) – 5,45%;

2013 ( con una consistenza media di personale in servizio presunta di n. 479,5 unità) – 8,32%;Attualmente è pari a circa €. 2.480.861 .

La contrattazione sindacale deve avere come obiettivi non solo destinare risorse ai servizi ritenuti dall’Amministrazione strategici (vedi le direttive Aran) ma anche e soprattutto (a nostro avviso!) RIDISTRIBUIRE LE RISORSE CON EQUITà TRA IL PERSONALE

Dall’ inizio del 2010 il personale in servizio è diminuito di circa il 10% ( le strutture di vertice della dirigenza, le p.o., le particolari responsabilità sono diminuite analogamente? La risposta è negativa, di conseguenza la spesa per dirigenti e quadri è aumentata a discapito della spesa per gran parte del personale);

– presumibilmente il costo del personale in proporzione sarà analogamente diminuito ( ma costo di dirigenza e p.o. è diminuito alla stesso modo visto anche la ridotta i necessità di certe figure in una struttura meno complessa\numerosa?)

– il fondo per il salario accessorio poteva essere incrementato, fermo il limite dell’ anno 2010, solo per effetto dei piani triennali di razionalizzazione della spesa, destinandovi una quota dei risparmi da essi derivanti Quali sono i piani realizzati dalla Provincia e qualora niente sia stato fatto il Presidente e il Direttore Generale cosa hanno da dire? Al personale della Provincia chiediamo di sostenere la nostra iniziativa ai tavoli sindacali e nell’Ente perchè una diversa organizzazione dei servizi e equa distribuzione delle risorse siano obiettivi da tramutare in risultati concreti .

COBAS PUBBLICO IMPIEGO

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud