Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Ciclo Rifiuti Lazio: smascherata la cupola Cerroni & C. Associazione a delinquere

Postato il 13 Gennaio 2014 | in Italia, Lavoro Privato, Scenari Politico-Sociali, Sindacato | da

L’omertà che ha garantito al clan Cerroni di diventare il ” re della monnezza”, di impestare Roma e l’agro romano- laziale con inceneritori e discariche, si è finalmente rotta!

Svariati i reati che coinvolgono arrestati e denunciati, tra cui spicca “l’associazione a delinquere”,che vedono implicate le amministrazioni di centrodestra e centrosinistra lautamente foraggiate e beneficiate dal “sistema-ciclo dei rifiuti”.

A fronte di questo terremoto. spetta ancora alla Rete Rifiuti Zero, alle associazioni dei cittadini, alle organizzazioni sindacali conflittuali in primis nell’Igiene Ambientale, approfondire la frattura per imporre alle Amministrazioni Comunali e Regionali il cambio di sistema, da attuare con il progressivo smantellamento di inceneritori-discariche + la bonifica dei territori inquinati e la subitanea raccolta differenziata spinta , con annesse strutture di compostaggio+isole ecologiche+distretti del riciclo.

BASTA CON I COMMISSARI E I RINVII !!

BASTA CON LE PARENTOPOLI E LA DIRIGENZA CORROTTA : NON BASTA IL CAMBIO DI AD PER RISOLVERE L’IMPERANTE SISTEMA DI CORRUZIONE E MALAFFARE CHE COINVOLGE L’INTERA PARTITOCRAZIA : CI VUOLE UN CAMBIO STRUTTURALE E REPENTINO, SOTTO IL CONTROLLO DELLA CITTADINANZA E DEI SUOI PRESIDI.

Comune di Roma e Regione Lazio hanno da tempo in mano i provvedimenti di iniziativa popolare che vanno in tal senso : si tratta solo di metterli in calendario, votarli e passare all’attuazione.

In Parlamento da ottobre è depositata la legge di iniziativa popolare ” rifiuti zero”, di cui è possibile subito il vaglio in Commissione Ambiente, per poi andare al voto in aula alla Camera e successivamente al Senato.

Basta volerlo! Prima dell’estate , avendone la volontà politica, si può avere la nuova legge che mette fine al “magna magna” sui rifiuti e sopratutto, alla infinita devastazione dei territori e al dispregio di decine di migliaia di vite e ammalati di cancro delle molteplici Terre dei Fuochi.

Il Cobas Igiene Ambientale, i Cobas delle varie aziende del Comune di Roma, la Confederazione Cobas, da sempre sono impegnati nell’opera di ” nettezza urbana” e denuncia dell’agire insulso di Amministratori e Partiti , chiamano a raccolta tutte le realtà mobilitate per la rinascita cittadina e per Roma bene comune, così da cogliere questa occasione per far si e dimostrare che ” cambiare si può”.

Roma 9.1.14
COBAS LAVORO PRIVATO – CONFEDERAZIONE COBAS

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud