Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

28 aprile giornata mondiale Vittime dell’Amianto

Postato il 28 Aprile 2014 | in Sicurezza sul lavoro | da

Oggi  28 aprile è la giornata mondiale Vittime dell’Amianto.

Tutt*, in tutta Italia, avrete la possibilità di onorarla anche grazie a laeffe, televisione in chiaro sul digitale terrestre, che

trasmetterà il bel ‘Polvere. Il grande processo dell’amianto’ alle 21.10.

Siamo affezionati a questo docufilm, come a Indistruttibile di Michele Citoni, perché oltre che ben fatto vede alla regia vede un nostro amico, Niccolò Bruna.

Il racconto di ‘Polvere. Il Grande Processo dell’Amianto’ si snoda attraverso i primi mesi delle udienze del processo penale contro i grandi padroni internazionali dell’amianto, in corso a Torino. Le accuse a carico del barone belga De Marchienne e del miliardario svizzero Schmidheiny sono pesanti: disastro ambientale permanente e omissione di cautele sanitarie. Gli accusati sono due dei principali azionisti della multinazionale Eternit, il gigante svizzero-belga che per 70 anni ha dominato il mercato mondiale.

Una comunità intera, quella della piccola città di Casale Monferrato, in Piemonte, lotta per ottenere giustizia per i suoi quasi 3000 morti, tra ex operai e semplici cittadini.

Il film segue la vita quotidiana e la partecipazione al processo di un piccolo gruppo di (ormai anziani) attivisti, che hanno speso la loro vita per ottenere giustizia: ciascuno di loro porta con sé da trent’anni il suo carico di lutti e di paure, che hanno rafforzato la loro determinazione a stringere i denti e ad andare avanti. Nicola, Bruno, Romana e gli altri sono eroi comuni del nostro tempo, esseri umani per cui la testimonianza e l’esempio sono diventati ragione di vita.

I mesi dell’inizio del processo sono anche gli ultimi mesi della vita di Luisa, una combattiva cinquantenne, ex assessore all’ambiente del comune, sempre in prima fila nelle battaglie per la salute pubblica.

Anche lei vittima del male da amianto.

Poi una finestra si apre, e da qualche parte nel mondo, un po’ più lontano e sotto un altro cielo, in Brasile e in India, industriali e attivisti, trasportatori e operai, replicano, oggi, l’eterno gioco delle parti, rimpallandosi certezze, silenzi e mezze verità. Così Casale tutt’a un tratto smette di essere il passato, per trasformarsi nel futuro di una parte dell’umanità ancora ignara.

Guardatelo, non potrete restare indifferenti a quelle immagini, quelle storie, quelle Voci della Memoria.

http://www.laeffe.tv/Polvere-/637,Programma.html

Associazione Voci della Memoria
Sito:
http://vocidellamemoria.org/
Su Facebook:
http://it-it.facebook.com/group.php?gid=112085158810040

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud