Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Uffici anagrafe del Comune di Pisa in grave emergenza

Postato il 21 Maggio 2015 | in Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

AnagrafeDa un sopralluogo effettuato presso l’anagrafe rileviamo numerose criticità riguardanti l’ambiente di lavoro e l’organizzazione dello stesso personale.

In particolare, segnaliamo, per la ennesima volta, la inadeguatezza dei locali adibiti ad anagrafe, la presenza di cavi che costituiscono un oggettivo motivo di pericolo per colleghi\e costretti\e a continui movimenti, la mancata divisione tra back e front office con rumori assordanti che sono di ostacolo alla corretta gestione del servizio , oltre a rappresentare un forte limite alla interazione con la utenza.

Non sono mai stati acquistati dei microfoni e il personale è costretto ad urlare per trasmettere solo piccole informazioni, le postazioni sono troppo vicine tra loro e le voci si sovrappongono.

Ironia della sorte si sono acquistati mobili e sedie ergonomiche per gli uffici degli assessori, la cifra di poche centinaia di euro non potrebbe essere destinata anche agli uffici per il pubblico e non solo per il personale comunale ma per rendere più confortevole l’attesa della utenza?

File interminabili di cittadini, situazioni caotiche soprattutto nel periodo estivo, una sala attesa inadeguata, questa è la situazione a tutti nota ma da anni senza soluzione

Numerose pratiche potrebbero per altro essere sbrigate su prenotazione o con una maggiore e migliore interazione con le circoscrizioni decentrate, cosa che non avviene al Comune di Pisa.

Sempre al Comune di Pisa mancano i facilitatori che potrebbero distribuire modulistica, fornire informazioni e ridurre il carico di lavoro con un effetto positivo sul servizio erogato alla stessa utenza, accorciando tempi di attesa e di consegna delle pratiche. Queste figure sono per altro presenti in numerosi uffici pubblici ma non al Comune di Pisa. Perchè?

Ormail il sindaco non si occupa piu’ del personale e dei servizi, se ne disinteressa scientemente andando a confermare le posizioni organizzative senza alcuna consultazione con il sindacato. Questa situazione è illegale e viola non solo i diritti sindacali ma anche le regole elementari della democrazia

Sedie rotte per il personale e per la utenza, inadeguato il mobilio per la archiviazione dei materiali, accumuli di faldoni ovunque

In estate le temperature sono proibitive e la stessa illuminazione risulta del tutto inadeguata

La situazione è resa ancora piu’ grave dalla carenza di personale e dal fatto che nelle prossime settimane alcune dipendenti, causa malattia, si assenteranno senza essere sostituite, sostituzioni mai avvenute anche nei periodi dell’anno di maggiore intensità lavorativa o in conseguenza di pensionamenti

Gli uffici anagrafe sono in stato di abbandono

Chiediamo al sindaco di fornire risposte immediate

Rls\rsu Federico Giusti

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud