Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Sul corteo contro l’amianto nella giornata mondiale contro l’amianto

Postato il 30 Aprile 2014 | in Italia, Scenari Politico-Sociali, Sicurezza sul lavoro | da

Corteo contro l’amianto e contro lo sfruttamento

Come avviene da quasi 20 anni, un lungo corteo composto da centinaia di lavoratori delle ex grandi fabbriche di Sesto San Giovanni (Breda, Marelli, Falck, Pirelli) e da cittadini ha manifestato per le vie della città per ricordare tutti i lavoratori assassinati in nome del profitto, contro lo sfruttamento degli esseri umani, contro l’uso dell’amianto e di tutte le sostanze cancerogene che uccidono l’uomo e distruggono la natura.

Nel mondo, secondo i calcoli dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) ogni anno muoiono per amianto oltre 100.000 persone/anno, una ogni 5 minuti; in Italia poco più di 10 al giorno, e nonostante le chiacchiere sulla sicurezza del lavoro, nell’ultimo anno gli infortuni mortali sul lavoro e le malattie professionali sono aumentati nonostante siano stati espulsi dalle fabbriche un milione di lavoratori.

In allegato tutto il comunicato e un articolo di quotidiano:
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/04/comunicato-stampa-26-aprie-2014.pdf
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/04/doc1.pdf

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud