Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

PRESIDIO A ROMA martedì 11 MARZO 2014 in VIA VENETO PRESSO IL MINISTERO DEL LAVORO con Pullman dal Nord ARRIVO a ROMA ORE 08.30 ripartenza ore 15

Postato il 8 Marzo 2014 | in Italia, Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato | da

Riceviamo e pubblichiamo

Martedì 11 MARZO 2014 DALLE ORE 08.30 FINO ALLE ORE 12.00

PRESIDIO DEGLI ESODATI IN VIA VENETO PRESSO IL MINISTERO DEL LAVORO.

Come ben sapete ,ieri 5-3 si è tenuta a Roma una riunione organizzata dal comitato esodati Romani. Lo scopo di tale riunione era quello di fare il punto della situazione,discutere sul comportamento del nuovo governo nei nostri confronti e prendere iniziative di mobilitazione proprio nei confronti del governo Renzi.

Oltre a queste tematiche si è discusso anche della PDL unificata e calendarizzata per fine marzo, dove nell’arco della discussione sono nati ( giustamente) punti di contrasto in merito alla data del 2018 e del paletto al 6/1/2015 che penalizza principalmente tutti coloro che hanno firmato accordi individuali o collettivi art.410/411/412.Inoltre si è parlato della proposta dell’On. Damiano dove intende applicare anche la flessibilità in uscita (62 anni di età con 35 di contributi) agli esodati, ovviamente bocciata all’unanimità.

Siccome ci sono ancora i tempi per intervenire ad eventuali modifiche della pdl unificata,si è deciso di inviare ai membri della commissione lavoro eventuali suggerimenti per eventuali emendamenti correttivi.

Per quanto riguarda il silenzio da parte del Presidente Renzi e del suo Governo nei nostri confronti, si è deciso di organizzare per il giorno 11 MARZO DALLE ORE 08.30 fino alle ore 12.00 un presidio in via Veneto presso il Ministero del Lavoro. Tale presidio ha lo scopo di ricordare sia al Ministro Poletti ed al Governo, che gli Esodati devono essere inclusi nell’azione di governo e cioè nel JOBS ACT che verrà discusso e definito nel consiglio dei Ministri che si terrà il 12 Marzo e che sarà presentato anche alla Sig.ra Merkel ( visto che in Italia non si muove paglia senza autorizzazione della Germania).

Nel corso del dibattito è emersa anche la netta preoccupazione da parte di tutti i presenti, sul fatto che nessuno stia parlando più di esodati, ne sui giornali tantomeno nelle varie trasmissioni televisive ( le ultime grazie a un mio interessamento sono state ,quella di lunedi scorso su coffee break e quella su rai tre della settimana scorsa).

A tal proposito si è deciso di scrivere a tutti i giornali e a tutte le trasmissioni televisive che già in precedenza si sono occupati di noi,per far presente che il nostro problema è ancora vivo e che abbiamo ancora bisogno del loro aiuto. Approfitto per estendere tale invito a tutti quanti.

Altre iniziative saranno prese in base alle risposte del governo.

Comitato Esodati Roma

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

26 marzo 2021

sciopero Cobas Scuola

presidio a Pisa

piazza XX settembre ore 10:00

Tag Cloud