Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Osservatorio sulla Repressione Newsletter n. 23/2015

Postato il 13 Giugno 2015 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

osservatorioNews dal 1 al 7 giugno 2015

#15ottobre2011 #DevastazioneSaccheggio #DavideLibero #LiberiTutti

Condanne definitive per gli scontri del 15 ottobre 2011. Davide Rosci torna in carcere
Sono state confermate dai giudici della Corte di Cassazione le condanne in Appello contro Davide Rosci, Cristian Quatraccioni e Mauro Gentile.

#Migranti #Razzismo #Neofascismo #Antifà

Migrazioni ed esodi: complessità della realtà e semplificazioni ‘dotte’
In Italia, il tema ‘migrazioni ed esodi’ è sempre stato reputato alquanto secondario e non particolarmente nobile, anche in ambienti di sinistra (per non dire di quelli accademici). Ora, se un tema è considerato tale, accade, quasi per una legge sociologica, che pure i non-specialisti e i non-attivisti si azzardino a scriverne sui giornali. Editoriale di Annamaria Rivera.

Profughi siriani picchiati nel Cpsa di Pozzallo (Ragusa)
A Pozzallo profughi siriani raccontano di essere stati portati in una stanza e picchiati

Casapound continua a sciacallare sulla morte: IMPEDIAMOLO!
Casa Pound, seguendo l’esempio del loro capo Salvini, intende continuare a speculare sulla morte di una di quelle migranti che vorrebbero cacciare dal paese convocando un presidio.

Roma: Polizia in difesa di Casapound. Caricati gli attivisti antirazzisti
Il copione tradizionale si è ripetuto anche questa volta, immancabile. Non solo le autorità di pubblica sicurezza e quelle politiche hanno consentito che organizzazioni apertamente fasciste e razziste come Casapound ma hanno anche caricato gli attivisti dei centri sociali, delle organizzazioni antifasciste e antirazziste

Roma: Agguato razzista, “Sei rumeno, vattene dall’Italia”, e gli tagliano due dita
In tre contro uno straniero: lo aggrediscono davanti ai passanti e gli urlano minacce di morte e insulti: «Sporco immigrato» Protagonisti dell’assalto sono tre giovani romani, che, secondo gli inquirenti sarebbero vicini agli ambienti della destra estrema Un’aggressione particolarmente sanguinosa ai danni di un manovale rumeno di 33 anni

Fascisti a Roma: aggrediscono, sono nello spaccio e nel narcotraffico. Ma i cattivi sono i Rom!
Giornate convulse a Roma per l’attività intensa di “presenze” nazifasciste in vari angoli dell’Urbe; l’eco di queste presenze corre oggi il rischio di esser oscurato dai nuovi arresti di Mafiacapitale, un mondo dove nel truogolo della finta solidarietà e accoglienza ai migranti e ai rifugiati si annida a Roma e in Sicilia una sordida convivenza bipartisan con l’egemonia di ben noti pezzi di squallidi fascistoni!

Parma: Giovane albanese aggredito da un gruppo di neofascisti
Un’aggressione a sfondo razziale e politico. Nella notte tra il 30 e il 31 maggio un giovane ragazzo albanese, abitante dello Spazio Popolare Autogestito Sovescio, è stato aggredito -secondo il suo racconto- da un gruppo di neofascisti mentre si trovava seduto ai tavolini di un bar di via d’Azeglio.

Tangenti e richieste di sesso per rinnovare i permessi soggiorno: 9 indagati, due sono poliziotti
Atti falsi, false attestazioni di domicilio, denaro in cambio di pratiche “impossibili” per rinnovare i permessi di soggiorno e pressioni per ottenere pagamenti ‘in natura’ da una ballerina di night: questi i reati ipotizzati nei 9 avvisi di conclusione indagini per un’inchiesta che porta alla luce un presunto sistema di truffe e abusi nel quale sono coinvolti anche due agenti dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Campobasso

#Expo #ControlloSociale

“All’Expo la polizia spia i lavoratori”, la denuncia della Cgil
Grandi eventi. Antonio Lareno, delegato Cgil all’Expo: “L’esposizione è come la Fiat negli anni 70″. Licenziate più di 300 persone per le loro opinioni. Cinquanta mila quelle “filtrate”: lavoratori, volontari e giornalisti. “La libertà delle persone è considerata più pericolosa dell’attività mafiosa. Per questo la sorveglianza viene tenuta segreta”

#FreeFede

#FreeFede: Federico Annibale è libero
Buone notizie da Francoforte: dopo circa due mesi e mezzo di detenzione, quest’oggi Federico Annibale è stato finalmente liberato. Federico, un giovane studente italiano residente a Londra, era stato fermato e successivamente arrestato a margine della manifestazione del 18 marzo scorso contro l’inaugurazione della nuova sede della BCE a Francoforte.

#Anonymous

Anonymous Italia scrive una “Lettera aperta ai repressori”: libertà per Aken e Otherwise!
Nuovo comunicato di Anonymous Italia che attacca la procura di Roma e le forze dell’ordine dopo che 10 giorni fa l’operazione “Unmask” aveva portato alla perquisizione di numerose abitazioni e all’arresto di due presunti hacktivisti dietro ai quali si celerebbero le identità digitali degli anons “Aken” e “Otherwise”.

#Sgomberi

Bologna: Sgomberata la caserma occupata
il comune di Bologna ha dato un altro messaggio chiaro alla città, in continuità con gli sgomberi di altre occupazioni nei giorni scorsi, non ultima quella di La Rage, di ieri mattina. Le forze dell ordine hanno quindi fatto irruzione nella Zona Militare Liberata, ex-Stamoto, occupata qualche giorno fa

#Malapolizia #DavideBifolco

Omicidio Bifolco, il 23 luglio arriva la sentenza
Un mese e mezzo per la sentenza del caso di Davide Bifolco, il 16enne morto nel quartiere Traiano di Napoli nella notte tra il 4 e il 5 settembre scorso a causa di un proiettile sparato dalla pistola del carabiniere Giovanni Macchiarolo.

#Carcere

È in carcere e la madre muore, negata la visita del figlio detenuto

Livorno, la denuncia di Andrea Calloni in cella in attesa del processo: ho fatto richiesta e due solleciti ma sono stato ignorato. L’ok solo per il funerale Marusca Tarquini aveva 67 anni ed è morta giovedì pomeriggio intorno alle 18 all’ospedale di Livorno dopo una lunga malattia.

Due detenuti su tre stanno male: il carcere italiano è un’istituzione malata

E’ allarme salute per i detenuti negli istituti penitenziari italiani: 2 su 3 sono malati, nel 48% dei casi per malattie infettive, il 32% ha disturbi psichiatrici. L’epatite colpisce 1 detenuto malato su 3, mentre sono in riduzione i sieropositivi per Hiv. È la fotografia scattata dagli esperti Società italiana di Medicina e sanità penitenziaria

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud