Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Non blindiamo il Consiglio comunale

Postato il 30 Luglio 2013 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

La sala del ciuco non è certo il luogo più idoneo allo svolgimento del consiglio comunale, una stanza angusta con pessima acustica.

In attesa di tornare nella vecchia sala delle baleari crediamo opportuno scongiurare la ipotesi che le sedute del consiglio cessino di essere libere consentendo l’accesso a tutti i cittadini senza esclusione alcuna.

La ipotesi di mettere gli agenti della Pm e delle transenne per evitare la presenza di gruppi di cittadini\collettivi\movimenti\realtà di varia natura resta per noi un grave errore che rappresenterebbe una grave offesa alla democrazia.

Le sedute consiliari e il comune stesso restino luoghi accessibili e liberi, la repressione e la militarizzazione del palazzo Gambacorti non sono le risposte per avvicinare il Comune ai cittadini, cittadini che in un momento di grave crisi sociale ed economica individuano nel Sindaco e negli enti locali l’ultimo interlocutore con cui rapportarsi

Confederazione Cobas

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud