Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Lettera aperta al personale tecnico del Comune di Pisa

Postato il 23 Giugno 2014 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Con il mese di Giugno saranno in pagamento i progetti e con Luglio la produttività . Ma ci sono alcune questioni che meritano la nostra attenzione e riflessione Per quanto concerne i tecnici, il fondo attuale essendosi ridotto, non è più strutturato in due voci, (CSE e tecnici più amministrativi e informatici) ma viene accorpato in un unica voce . L’accesso al fondo è riservato a tutto il personale e non solo ai tecnici.

Nel precedente contratto era previsto, invece, che i tecnici che percepivano incentivi alla progettazione secondo il D. Lgs 163/2006 non potevano accedere al fondo, tranne coloro che svolgevano compiti di Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione.

Nell’ultimo anno l’indirizzo nei Lavori Pubblici è quello di dare incarichi esterni per il CSE, per cui viene meno la premialità per chi si assume questa responsabilità.

Lo stesso dirigente, ing Grasso, da noi e dalla Rsu interpellato ha precisato che il Cse è affidato all’esterno e quindi vengono meno le ragioni per cui destinare a questa voce una parte del fondo

Quanto riportato all’Art. 12 dell’attuale contratto decentrato prevede che la specifica responsabilità riconosciuta dal dirigente non è tanto la partecipazione al progetto il cui impegno e responsabilità sono incentivati con legge dello stato o con i fondi del decentrato, ma è un lavoro che va oltre il singolo progetto e riguardante il coordinamento di gruppi di lavoro o l’attribuzione di procedimenti complessi o incarichi di responsabilità che hanno da essere visibili con atti formali del dirigente.

Questo ovviamente vale per tutto il personale, senza distinzione di profiliprofessionali.Per quanto riguarda infine la formazione, noi crediamo che resti inadeguata e insufficiente e quindi chiediamo a ciascun tecnico di far presente alla propria direzione e al personale i fabbisogni formativi necessari allo svolgimento dei compiti affidati.

Infine una considerazione sui ruoli tecnici esecutivi:nel piano di assunzione dalle categorie protette si evince che solo per due autisti ci siamo ricordati dei ruoli tecnici quando ormai è palese l’assenza di figure esecutive di fascia b da destinare alla manutenzione e ai lavori operai che dati all’esterno risultano più costosi per il Comune

Un motivo in più per rivedere il fabbisogno di personale

Cobas Comune di Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud