Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Le fortunate di Melfi

Postato il 16 Maggio 2015 | in Italia, Lavoro Privato, Scenari Politico-Sociali, Sindacato | da

lotteRipubblichiamo questo racconto di alcune operaie della Sata (FCA) di Melfi. La produttività tanto decantata da Marchionne cosa significa per la vita dei lavoratori, e delle donne in particolare, dato il doppio carico di lavoro cui sono sottoposte? Cosa significa lavorare anche la domenica? Cambiare continuamente turno? Essere costretti a lavorare a ritmi sempre maggiori?

Da qualche settimana è iniziata la sperimentazione dei nuovi turni alla Fca di Melfi ed è già possibile descrivere una situazione tutt’altro che felice per noi donne.

Si lavora 6 mattine, dalle 6 alle 14, da lunedì a sabato; poi si riattacca domenica sera alle 22, per 4 notti di seguito; poi due giorni di riposo, 3 pomeriggi di lavoro (compresa una domenica), due giorni di riposo, 3 notti di lavoro, due riposi e altri 4 pomeriggi di lavoro. Finalmente una domenica di sosta, ma lunedì alle 6 si ricomincia daccapo. E’ come vivere in un continuo cambio di fuso orario.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo:

http://clashcityworkers.org/lotte/interviste/1996-melfi-operaie-fortunate.html?utm_content=buffer0011e&utm_medium=social&utm_source=facebook.com&utm_campaign=buffer

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud