Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

La Misericordia cede i servizi a pagamento alla Pubblica Assistenza

Postato il 9 Gennaio 2014 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

In questi mesi abbiamo più volte detto e scritto che l’intenzione della Misericordia era quella di dismettere i servizi licenziando il personale, non solo i 34 ai quali è già pervenuta la lettera di licenziamento (da loro prontamente impugnata) ma anche buona parte di quanti sono attualmente (ma per quanto tempo ancora ?) in servizio.

In allegato LA DOCUMENTAZIONE E LA RELAZIONE DEL SERVIZIO RIFIUTATO DALLA MISERICORDIA , uno dei tanti che la Confraternita ha rifiutato in questi mesi rinunciando a migliaia di euro di entrate.

IL SERVIZIO E’ STATO FATTO DALLA PUBBLICA ASSISTENZA DI MARINA , LE FOTO scattata immortala il MOMENTO in cui CARICAVANO LA PAZIENTE nella mattina del 7 Gennaio.

Chi dovrebbe gestire i servizi li dismette o li demanda ad altre associazioni di volontariato.

I fatti si commentano da soli e dimostrano che i vertici della Misericordia non debbono avere alcuna fiducia e credibilità non solo da Comune e Regione ma dagli stessi volontari che dedicano il loro tempo libero a servizi socio sanitari.

Cobas Pubblico Impiego
Cobas Misericordia

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud