Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Intimidazioni alla Piaggio e sciopero

Postato il 2 Febbraio 2015 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

Rossi_ColaninnoRiceviamo e pubblichiamo un comunicato del Circolo di Rifondazione Comunista di Pontedera sull’incontro di Rossi con Colaninno e sulla vicenda delle lettere inviate dalla Piaggio a una quarantina di lavoratori colpevoli di ammalarsi troppo.

Come Rifondazione Comunista critichiamo l’incontro di Rossi con Colaninno, il fatto che ci siano rassicurazioni sui livelli occupazionali nello stabilimento di Pontedera non ci basta, si tace su altre questioni importanti e trascurate dalla politica del PD: salta agli occhi la dimenticanza o volutamente ignorata questione dell’indotto e dei suoi lavoratori, ad esempio ricordiamo le difficoltà che tutt’ora attraversano i lavoratori della Officina Ristori, nate nel momento in cui Piaggio ha ridotto le sue commesse trasferendole all’estero, le ricadute negative sull’occupazione furono immediate con l’annuncio del licenziamento collettivo per molti operai, solo grazie alla grande e tenace mobilitazione dei lavoratori che hanno bloccato gli ingressi dello stabilimento per diverse settimane, ha portato ad un accordo per attivare gli ammortizzatori sociali, che in ogni caso non ha eliminato la questione dei licenziamento collettivo, gli esuberi restano tutti confermati, e già una decina di lavoratori, vista l’incertezza legata al futuro hanno accettato la messa in mobilità.

Leggi tutto il comunicato nel documento in allegato:

Rossi incontri prima i lavoratori

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud