Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

DMK 2014 n.13/ Allarme della guerra in Turchia!

Postato il 8 Aprile 2014 | in Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

DEL MONDO KURDO 2014/ n.13

KCK: L’AKP vuole concludere il Processo lanciata da Ocalan

La Presidenza del Consiglio Esecutivo del KCK (Unione delle Comunità del Kurdistan) ha rilasciato una dichiarazione in risposta alle osservazioni del Primo Ministro turco Recep Tayyip Erdogan secondo le quali ieri avrebbe affermato che il governo non avrebbe preso alcun provvedimento per costruire una struttura giuridica per i colloqui con il leader curdo Abdullah Ocalan nell’attuale processo di risoluzione..

Kalkan: L’AKP si è affermato ma non ha vinto

Il componente del Consiglio Esecutivo del PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan) Duran Kalkan ha dato una valutazione dei risultati delle elezioni amministrative del 30 marzo in un programma televisivo andato in onda su Sterk TV. Kalkan ha detto che con le elezioni, il Kurdistan del nord è diventato una zona governata dal BDP,..

Alta tensione in Kurdistan dopo il rigetto dei ricorsi contro i brogli elettorali

Resta alta la tensione nel Kurdistan del nord, dove la commissione ha disposto di conteggiare nuovamente i voti a seguito di obiezioni sollevate dal Partito per la Giustizia e lo Sviluppo (AKP) al governo, mentre quelle sollevate dal Partito per la Pace e la Democrazia (BDP) per Ceylanpınar, Birecik e Kozluk sono state respinte. I voti ad Ağrı sono stati contati e ricontati dopo il rifiuto dell’AKP.

UIKI: Dopo le elezioni amministrative la tensione politica continua in Turchia

Sono passati tre giorni dalle elezioni del 30 marzo 2014 in Turchia. Nonostante questo, numerosi risultati non sono ancora definitivi. Dopo le elezioni in molte province e comuni sono stati contestati i risultati ed è ricominciato il conteggio dei voti. Alla base di questa tensione vi è il sospetto di brogli alle elezioni…. Chiediamo a tutti i singoli e le organizzazioni democratiche che vogliono sostenere una democrazia vera e duratura in Turchia, di prendere posizione contro i brogli che sono stati consumati e che continuano a fare in Turchia durante le elezioni, e a riconoscere la violenza statale contro il popolo che vuole far rispettare il suo voto e lo difende. Chiediamo all’OSCE di mandare una delegazione per effettuare ricerche sui brogli denunciati durante le elezioni amministrative del 30 marzo 2014 in Turchia.

In migliaia ad Amara per il compleanno di Ocalan

Decine di migliaia di persone sono arrivate al villaggio di Amara nel quartiere Halfeti di Urfa per festeggiare oggi il 65° compleanno del leader del popolo kurdo Abdullah Ocalan. Ocalan ha messo in risalto nel suo che il territorio del Kurdistan era un giardino dei popoli dove le realtà con differenti culture, identità e credi vivevano insieme, aggiungendo: “La lotta per la libertà che abbiamo lanciato 40 anni fa contro lo sfruttamento del Kurdistan è arrivata alla soglia dell’auto- amministrazione grazie alla vostra devozione, allo sforzo dei nostri indiscutibili valori e alla lotta determinata di tutte le nostre istituzioni”.

 

SPECIAL DOSSIER

KNK: Turchia – Risultati delle elezioni amministrative del 30 marzo 2014

Il 30 marzo 2014, 52,695,831 persone avevano il diritto al voto in 194,310 seggi. La partecipazione è stata piuttosto elevata con il 91%. Tutti i 26 partiti che si sono presentati alle elezioni hanno affermato che si trattava qualcosa di più che di semplici elezioni amministrative. Le elezioni amministrative di quest’anno erano praticamente questione di vita o di morte per alcuni partiti e per i loro leader..

 

RASSEGNA STAMPA

Elezioni in Turchia, la vittoria dei curdi tra la supremazia di Erdoğan

di Chantal Meloni ,  Il Fatto Quotidiano- Il ragazzo turco seduto accanto a me sull’aereo che da Istanbul ci sta riportando a Milano parla bene l’italiano. …

Nelle regioni dell’est i curdi chiedono nuovi colloqui

di Emanuela Irace – L’Unità  

Elezioni in turchia e le donne

di Ilaria Biancacci – Ieri, nelle 81 province turche, si sono tenute le elezioni amministrative. Un passo significativo per la Turchia che poteva creare una nuova via, fatta di alternative e cambiamenti, per il futuro del Paese.

A VAN: Erdogan parla, la polizia spara, Il BDP vince

di Valerio Bruschini –   Giovedì, 27 Marzo, il Premier turco Erdogan è venuto a Van per un comizio a sostegno del candidato a Sindaco dell’AKP, il Partito governativo.

Turchia, elezioni amministrative tra violenze e scontri

di Filippo Nuzzi, (Ass. YaBasta!) Globalproject.info –  Erdogan vince di misura le elezioni amministrative in una giornata elettorale tesissima. Almeno 8 i morti e decine i feriti in diverse regione della Turchia. In Kurdistan si afferma ovunque il BDP.

Turchia: niente sarà più come prima dopo il 30 Marzo

di Maxime Azadi – Tutti gli elementi sembrano indicare che i curdi saranno i grandi vincitori delle elezioni municipali del 30 Marzo in Turchia. La linea della politica estera del governo turco, formulata come “zero problemi con i vicini”, è ora in una crisi interna che si approfondisce sempre più.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Giovedì 6 maggio 2021 ore 10 manifestazione a Firenze in via Mannelli

Giovedì dalle ore 17:00 alle 19:00 assemblea No-INVALSI

Tag Cloud