Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Contratti a termine, Alleva: Uno sconcio etico e incostituzionale

Postato il 27 Marzo 2014 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

Il governo non ha perso tempo con il decreto legge (n. 34, 20 Marzo) che, libe­ra­liz­zando i con­tratti a ter­mine, dive­nuti ora sem­pre “acau­sali”, con­danna al “pre­ca­riato a vita” tutti quelli che, gio­vani e vec­chi, tro­ve­ranno o cam­bie­ranno lavoro. E’ un cri­mine sociale di enorme pro­por­zioni, com­messo nell’indifferenza quasi totale di par­titi e sin­da­cati, con l’eccezione — va rico­no­sciuto — della Cgil e di Susanna Camusso, da cui è giunta una vera ripulsa, un po’ ritar­data ma almeno molto netta.

Il fatto è che il decreto si è rile­vato ancora peg­giore di quanto si temesse: non si distin­gue più tra “primo” con­tratto a ter­mine e con­tratti suc­ces­sivi tra le stesse parti, e non si richiede più nes­suna cau­sale “obiet­tiva” né per il con­tratto e nean­che per le sue pro­ro­ghe o rin­novi. Il con­tratto a ter­mine, dun­que si può fare sem­pre per tutti senza spie­gare il per­ché e senza col­le­ga­mento ad una esi­genza tem­po­ra­nea, così come sem­pre si pos­sono uti­liz­zare con­tratti di som­mi­ni­stra­zione, null’altro che con­tratti a ter­mine “indiretti”.

L’unico limite è di non pas­sare, nel com­plesso, i 36 mesi di uti­lizzo a ter­mine dello stesso lavo­ra­tore, per non far scat­tare una tra­sfor­ma­zione a tempo inde­ter­mi­nato: un limite che già esi­steva e resta, ma che ha sem­pre fatto più male che bene ai pre­cari, per­ché i datori di lavoro sono sem­pre stati attenti, e più lo saranno, a non supe­rare quella soglia tem­po­ra­nea. Vi è poi il “tetto” per­cen­tuale del 20% sul com­plesso dei lavo­ra­tori occu­pati in azienda, che rap­pre­senta anch’esso un favore per il padro­nato per­ché “alza” il tetto già pre­vi­sto dai con­tratti col­let­tivi (in media 10–15 % dell’organico), che peral­tro non ha mai fun­zio­nato, giac­ché le aziende, e soprat­tutto la P.A. (cen­tri per l’impiego) ten­gono riser­vati o nascon­dono i dati nume­rici relativi.

Leggi tutto l’articolo al seguente indirizzo
http://www.controlacrisi.org/notizia/Politica/2014/3/25/40000-contratti-a-termine-alleva-uno-sconcio-etico-e/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud