Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Comunicato delle Confederazione Cobas Pisa per i compagni NO TAV arrestati

Postato il 23 Luglio 2013 | in Italia, Scenari Politico-Sociali | da

LIBERTA’ PER I COMPAGNI NO TAV ARRESTATI

La nuova strategia delle “forze del disordine al servizio del capitale europeo” è quella di difendere il cantiere della TAV militarizzando il territorio: non è bastato requisire una popolazione ed espropriare porzioni di territorio per realizzare un’opera che sventra una montagna, distrugge una comunità, espone a rischio salute decine di migliaia di cittadini. Adesso la fase esecutiva del progetto viene messa in atto con la forza militare, contrapponendo alle pacifiche manifestazioni di migliaia di persone mobilitate contro la realizzazione della tratta Lione Torino del Treno ad Alta Velocità (tra cui amministratori e sindaci, dunque personalità a carattere istituzionale) la logica dell’imposizione armata.

Leggi tutto il comunicato in allegato

http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2013/07/NO-TAV-comunicato-Cobas.pdf

 

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud