Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Codice Etico Comportamentale

Postato il 1 Febbraio 2014 | in Lavoro Privato, Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Nel tuo ente, nella tua azienda non hanno pubblicato \approvato il codice etico?

Proponiamo il fax simile di una lettera

Per un approfondimento sui codici etici e sul loro significato rinviamo a
http://www.cobasconfederazionepisa.it/a-proposito-dei-codici-di-comportamento/

===================================================================================

Al …………
Al …..

Oggetto: Codice Etico Comportamentale – mancata approvazione e/o pubblicazione

Dalla consultazione del sito web istituzionale di codesta Azienda Ospedaliera è emersa la non pubblicazione del Codice Etico di Comportamento, facendoci supporre la non approvazione dello stesso o di fatto la sua inesistenza.

Tutto questo appare inverosimile a distanza di oltre un decennio dall’ entrata in vigore del D. Lgs. n. 231/2001 che conteneva “ la disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”, per cui riteniamo ingiustificabile che codesta Azienda Ospedaliera, pur in assenza di un obbligatorietà normativa, non abbia sentito l’ esigenza di farsi carico di introdurre, attraverso l’ approvazione e successiva pubblicazione di un Codice Etico Comportamentale, regole rivolte non solo a prevenire gli eventuali illeciti ma anche a garantire una migliore organizzazione e trasparenza in ordine al proprio operato.

L’ approvazione e pubblicazione del Codice avrebbe infatti consentito di aggiungere alle responsabilità delle persone che materialmente hanno commesso fatti, la responsabilità in sede penale per le Aziende, in ordine ad alcuni reati commessi nell’ interesse e a vantaggio delle stesse da parte di soggetti incaricati delle funzioni di rappresentanza, direzione, amministrazione e dotate pertanto di autonomia funzionale e finanziaria, nonché di quelle preposte allo svolgimento di attività di gestione e controllo.

Appare evidente come tale atteggiamento non può essere casuale, e finisce per rappresentare una rinuncia dell’ Azienda Ospedaliera a volersi impegnare a organizzare e controllare le proprie attività affinché i destinatari del Codice non commettano reati o fatti/atti illeciti, screditando l’ immagine e la credibilità interna ed esterna della struttura ospedaliera.

Questa Confederazione con la presente intende denunciare la mancata approvazione/pubblicazione del Codice Etico Comportamentale, documento avente carattere di ufficialità con il quale l’ Azienda Ospedaliera può definire i valori, i diritti, i doveri e le responsabilità dell’ Ente nei confronti di tutti i portatori di interessi, siano essi cittadini utenti, dipendenti, fornitori.

In tal modo avrebbe di fatto tutelato meglio anche “beni pubblici” costituzionalmente garantiti in forma di diritti, individuando specificatamente i “reati societari” conseguenti e configurabili nell’ operatività dei destinatari a seguito delle loro condotte, sia in ordine all’ illecito amministrativo che sotto il profilo deontologico-professionale e/o contabile.

L’ inerzia di fronte a tali necessità, implica una evidente corresponsabilità e collaterilità nel non voler definire principi e condotte etiche idonee a contrastare le condotte di cui sopra, anche attraverso l’ introduzione di efficaci organismi preposti ad ulteriori e approfonditi controlli.

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud