Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Una spiegazione grado per grado di cosa succederà quando la Terra si riscalda

Postato il 15 Luglio 2016 | in Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

earthburningAnche se le emissioni di gas serra si fermassero nottetempo, le concentrazioni già in atmosfera significherebbero ancora un aumento fra 0,1 e 1°C. Uno spostamento di un solo grado è a malapena percettibile per la pelle umana, ma non è della pelle umana che stiamo parlando. Parliamo del pianeta; ed un aumento medio di un grado su tutta la sua superficie significa cambiamenti enormi degli estremi climatici.

Seimila anni fa, quando il mondo era di un grado più caldo di adesso, il centro agricolo americano intorno al Nebraska era deserto. Ha subito una breve ripresa durante gli anni del dustbowl, negli anni ’30 del 900, quando il suolo superficiale è stato spazzato via e centinaia di migliaia di rifugiati si sono trascinati in mezzo alla polvere verso un’accoglienza incerta verso ovest. L’effetto di un grado di riscaldamento, pertanto, non richiede grande immaginazione.

“Gli Stati Uniti occidentali soffrono di nuovo di siccità perenni, di gran lunga peggiori di quelle degli anni 30 del 900. I deserti riappariranno, specialmente in Nebraska, ma anche nel Montana orientale, in Wyoming ed Arizona, Texas settentrionale ed Oklahoma. Man mano che le tempeste di sabbia trasformano il giorno in notte per migliaia di miglia di ex prateria, cascine, strade e persino intere città verranno inghiottite dalla sabbia”.
Ciò che è negativo per l’America sarà peggio per i paesi più poveri vicino all’equatore. E’ stato calcolato che un grado di aumento eliminerebbe l’acqua dolce da un terzo della superficie terrestre del mondo entro il 2100. Ancora una volta abbiamo visto cosa significa questo. C’è stato un incidente nell’estate del 2005: un affluente si è abbassato così tanto di livello che miglia e miglia di letto del fiume scoperto si è seccato trasformandosi in dune di sabbia, con i venti prontamente sollevavano dense tempeste di sabbia. Quando gli abitanti disperati si sono affacciati sul fango bollente al posto dell’acqua che scorreva, è stato mobilitato l’esercito per trasportare preziosa acqua potabile fino al fiume – con l’elicottero, visto che gran parte del fiume era troppo basso per essere navigabile. Il fiume in questione non era un fiume piccolo, un insignificante ruscelletto nel Sussex, era il Rio delle Amazzoni.

Leggi tutto l’articolo di Massimiliano Rupalti al seguente indirizzo:

http://ugobardi.blogspot.it/2016/07/una-spiegazione-grado-per-grado-di-cosa.html

oppure leggi tutto l’articolo nel documento in allegato:

Che cosa ci attende

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Archivi

Tag Cloud