Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Una guerra feroce contro lavoratrici e lavoratori

Postato il 24 Giugno 2021 | in Sicurezza sul lavoro, Sindacato | da

In questi mesi si sono moltiplicati i segnali di una vera e propria guerra non dichiarata, ma ormai esplicita, contro lavoratori e lavoratrici: nonostante, o forse proprio a causa, della pandemia, i già residui controlli sulla sicurezza e sulle forme di prevenzione e protezione sui luoghi di lavoro sono stati completamente abbandonati.

Si moltiplicano gli infortuni sul lavoro e malattie professionali, ma anche e soprattutto gli episodi di mortalità ipocritamente definiti “incidenti” o “morti bianche”, effetto di una irresponsabilità padronale che ricerca spasmodicamente di incrementare la produttività e i margini di profitto ricorrendo ad ogni mezzo e mettendo così in pericolo salute e sicurezza, fino alla stessa vita di lavoratori e lavoratrici.

Da anni ci chiedono responsabilità, sacrifici e accrescimento della produttività, ma è ormai palese la irresponsabilità aziendale e padronale, in nome della concorrenza e del mercato, a cui si va aggiungendo la violenza padronale contro manifestazioni, presidi, scioperi e blocchi stradali esercitati da lavoratori per poter dare voce alle proprie vertenze e richieste, altrimenti ignorate dal padronato e dai media. Soprattutto nella logistica, dove si vanno moltiplicando le manifestazioni contro le condizioni di lavoro e di sfruttamento sempre più onerose e insopportabili, si stanno verificando con sempre più frequenza aggressioni ai lavoratori in lotta da parte di scherani dei padroni, che attaccano con mattoni e travi i presidi (come avvenuto a Prato nei giorni scorsi) o cercano di forzare i blocchi dei camion che trasportano le merci per vanificare la lotta sindacale: nelle aziende è ormai diffuso il ricorso a guardie private in funzione anti sciopero, mentre nel Pubblico Impiego si applicano codici di comportamento aziendali che impongono ai dipendenti la fedeltà assoluta, costringendo perfino ad astenersi dal diritto di critica.

Leggi tutto il comunicato nel documento in allegato:

UNA GUERRA FEROCE CONTRO LAVORATORI

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud