Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Tra le rovine di Yarmouk, Hamas combatte l’Isis

Postato il 11 Aprile 2015 | in Mondo, Scenari Politico-Sociali | da

yarmoukIntervista all’analista palestinese Nassar Ibrahim: “Nel campo palestinese stanno combattendo tutti gli attori della guerra civile siriana e del conflitto regionale: Assad, i gruppi sostenuti dal Golfo, le opposizioni moderate supportate dagli Usa”.

Decapitazioni, assenza di cibo e medicinali, colpi di artiglieria contro le case e cecchini che mirano a chiunque provi a uscire o entrare nel campo. Yarmouk, la “capitale” dei rifugiati palestinesi, il simbolo della diaspora e dell’agognato diritto al ritorno, vive l’ennesimo capitolo della sua personale tragedia.

A combattere dentro Yarmouk sono i gruppi palestinesi, nell’estremo tentativo di difendere quel poco di normalità che il campo ha sempre rappresentato fino allo scoppio della guerra civile siriana. Ma i residenti sono allo stremo, senza cibo, acqua né medicinali, fa sapere l’Unrwa, l’agenzia Onu per i rifugiati palestinesi. Secondo Anwar Abdel-Hadi, responsabile dell’Olp in Siria, «lo Stato Islamico [entrato definitivamente a Yarmouk una settimana fa, ndr] controlla ora il 60% di Yarmouk, dopo aver preso il 90% ma essere stato poi respinto dai gruppi armati da alcuni quartieri del campo». Ancora sono in corso gli scontri tra le vie strette del campo profughi,  scontri a cui prende parte l’artiglieria del governo di Damasco, intenzionato a non permettere agli islamisti di avvicinarsi ulteriormente al cuore della capitale.

Leggi tutto l’articolo di Chiara Cruciati al seguente indirizzo:

http://nena-news.it/tra-le-rovine-di-yarmouk-hamas-combatte-lisis/

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud