Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Sul trasferimento dell’Ufficio Casa del Comune di Pisa

Postato il 5 Aprile 2014 | in Lavoro Pubblico, Scenari Politico-Sociali, Sindacato, Territori | da

Dopo quattro anni una sede definitiva per l’ufficio casa del Comune di Pisa non è stata trovata e per questo si torna a parlare di trasferimento e accorpamento nell’ormai datato palazzo di Via Fermi, occupato dall’ APES l’Azienda che gestisce il patrimonio ERP dei comuni di tutta la provincia di Pisa

Questa ipotesi sembrava definitivamente tramontata per molti problemi di difficile soluzione: la promiscuità tra enti diversi, la confusione tra i diversi ruoli che si potrebbe ingenerare negli utenti, inopportunità nell’ unire chi ha il compito di controllare e renderlo ospite dei controllati, di inidoneità dei locali ( mancanza di un front office e di un archivio a norma, mancanza della scala di emergenza esterna e un aggiornato sistema antincendio con porte REI ai piani, mancanza dei bagni per disabili ai piani, etc. )

Tale ipotesi sembrava definitivamente decaduta anche perché l’immobile sede di Apes, è tuttora inserito nel piano vendite per un valore di € 2.800.000,00, come per altro si evince dai documenti ufficiali dell’Ente.

Leggi tutto il comunicato in allegato
http://www.cobasconfederazionepisa.it/wp-content/uploads/2014/04/ufficio-casa.pdf

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Tag Cloud