Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Staccano l’acqua ai morosi? Qualcosa non ci torna…

Postato il 18 Marzo 2014 | in Scenari Politico-Sociali, Territori | da

L’Autorità Idrica Toscana ogni anno mette a disposizione dei comuni un fondo destinato a sostenere le utenze socialmente\economicamente più deboli del servizio idrico integrato.

L’Assessore Capuzzi in consiglio Comunale, a seguito di una interpellanza di Città In Comune\Rifondazione, ha spiegato che l’autorità idrica è competente e non il Comune e la gestione di questo fondo viene fatta di concerto con la società della salute tramite un bando annuale

Questo bando non è sufficientemente pubblicizzato e soprattutto a fronte di centinaia di utenze staccate per morosità è alquanto strano che siano state solo 200 le domande ammesse impiegandosolo metà dei 111 mila euro disponibili per il 2013

La nostra richiesta al Sindaco, alla Società della salute e all’autorità idrica è quella di fare un nuovo bando per impiegare tutti i soldi disponibili e avanzati e chiediamo un intervento diretto di acque spa (partecipata dal Comune) a sostegno delle utenze deboli. Un nuovo bando che vada a impedire che ai morosi venga staccata l’acqua, un bene comune su cui non speculare

Confederazione Cobas Pisa

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

26 marzo 2021

sciopero Cobas Scuola

presidio a Pisa

piazza XX settembre ore 10:00

Tag Cloud