Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Riappropriamoci dei nostri diritti

Postato il 9 Ottobre 2013 | in Lavoro Privato, Sindacato | da

Le gravissime conseguenze sociali prodotte dalla crisi che attanaglia ormai da anni l’economia mondiale sono sotto gli occhi di tutti. Una delle più drammatiche è indubbiamente l’emergenza abitativa. Nella nostra città sono decine e decine le famiglie che ormai non riescono più a permettersi di pagare affitti faraonici e che rischiano di finire in mezzo ad una strada. Le istituzioni,a tutti i livelli, sono incapaci di dare delle risposte concrete a questo dramma: le politiche di austerità imposte dall’Europa e dall’FMI portano esclusivamente a tagli indiscriminati ad ogni politica sociale. Anche nel mondo del lavoro assistiamo ormai da anni ad una drastica riduzione delle tutele e dei diritti di tutti i lavoratori. Precarizzazione selvaggia, “svuotamento”dei contratti nazionali, riduzione dei salari, restringimento degli spazi di democrazia nei luoghi di lavoro, migliaia di infortuni, anche mortali, ogni anno, sono dinamiche che con la crisi hanno subito una radicale accelerazione. E tutto ciò per chi ancora un lavoro ce l’ha: per i milioni di disoccupati ci sono sempre meno tutele grazie anche alla riforma Fornero.

Negli ultimi mesi a Viareggio abbiamo assistito alla crescita di un forte movimento di lotta per la casa, che con il tempo è riuscito a mettere al centro una pratica a nostro avviso fondamentale: quello della riappropriazione e dell’auto-organizzazione. E crediamo che queste siano le uniche strade percorribili anche nei luoghi di lavoro, per superare i ricatti che ogni giorno subiamo e finalmente far valere i nostri diritti. I sindacati confederali, CGIL in primis, non fanno altro che accordi al ribasso con il padronato, svolgendo un ruolo principalmente di contenimento e normalizzazione delle tensioni sociali. Solo l’auto-organizzazione dal basso dei lavoratori e il conflitto potranno ridarci tutto ciò che ci stanno togliendo. Per tutto questo invitiamo tutti/e ad aderire allo sciopero generale indetto il 18 ottobre dai sindacati di base:

contro le politiche di austerità

lavoro reddito pensione e diritti per tutti/e

COBAS Lavoro Privato Pisa e Versilia

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

VENERDÌ 2 DICEMBRE

SCIOPERO NAZIONALE

GENERALE E SOCIALE

A PISA MANIFESTAZIONE PROVINCIALE CON CORTEO:

CONCENTRAMENTO ORE 9

PIAZZA VITTORIO EMANUELE II

Archivi

Tag Cloud