Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Resoconto dell’assemblea del 17 giugno a Firenze

Postato il 10 Luglio 2015 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

CONFEDERAZIONE COBAS
COBAS PUBBLICO IMPIEGO
COMITATO DI BASE DELL’ARDSU – TOSCANA

Dsu-ToscanaSi è tenuta il 17 giugno, in “Calamandrei”, a Firenze, convocata dai Cobas del DSU, l’assemblea dei lavoratori della sede fiorentina.

Si è trattato, per il DSU di Firenze, della prima assemblea Cobas, la quale ha avuto una partecipazione di tutto rispetto, con molti colleghi e colleghe davvero interessati agli argomenti che sono stati presentati da Mario Nasole e da Bettina Gasperini, i quali lavorano alla mensa di Pisa: il primo, delegato Cobas di RSU; la seconda, terminale aziendale Cobas .

Si è discusso di “produttività”; di “potenziamento” dei contratti part-time per i dipendenti che ne facciano richiesta; di contrattazione sindacale aziendale che segna il passo, in un contesto in cui il Contratto nazionale è bloccato da 5 anni; di necessità che la democrazia dal basso non esaurisca il suo compito con l’espressione del voto ogni 3 anni, ma che si eserciti davvero da parte dei lavoratori e delle lavoratrici nella realtà delle loro condizioni di lavoro e dei loro bisogni e diritti, per affrontare, con la RSU, le tante questioni che sono problematiche.

Sono stati numerosi gli interventi dei colleghi e delle colleghe, per segnalare situazioni, problemi, questioni, che vanno affrontate con urgenza e tempestività.

Ci troviamo in un tempo che non gioca a favore dell’immediatezza necessaria alla soluzione degli argomenti emersi (fra 3 settimane ci sarà la chiusura agostana), ma intanto tutto sarà portato all’attenzione della RSU, perché, finite le ferie, ci si riunisca e si decida cosa fare e come muoversi.

(24 giugno 2015)

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

Tag Cloud