Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Pronto Soccorso ad alta tensione. Sovraffollamento e aggressione al personale

Postato il 13 Febbraio 2019 | in Sanità, Sindacato | da

Questo è il titolo della Nazione di stamani su tre espisodi in pochi giorni (il primo mercoldi sera e gli altri giovedi) al Pronto Soccorso della nostra Azienda a cui afferisce un bacino di Utenza che comprende Massa Viareggio Livorno Pisa Pontedere e in parte anche Lucca poichè alta specializazione. L’affluenza al Ps giornaliera si aggira sui 300 unità escluso Pegaso e il Personale non adeguato (le risorse sono quelle che sono anche se professonisti validi e qualificati ad agire in ogni situazione di emergenza e urgenza) e la mancanza dei posti letti nei reparti possono determinare un mix di ingerenza da parte degli utenti che per le attese possono sfociare in aggressività nonostante che l’area sia video sorvegliata e ci siano anche le guardie che più di quello non possono fare poichè non c è più il posto fisso della Polizia (come un tempo) per i tagli che colpiscono tutti gli enti compresi le forze dell’ordine. Piena solidarietà al personale del PS che lavorano in condizione di stress e di rischio anche con turneazioni incentivanti per far fronte alle assenza per malattie ma episodi di vilenza e di congestione avvengono tutti i giorni e non bisogna fare i belli sui giornali per denunciare gli episodi più eclatanti. Noi li denunciamo da tempo ma siamo stati sempre inascoltati perchè laverità va tenuta nascosta. Vogliamo dire che quanto il Ps è congestionato non si riescono a controllare i pazienti anche perchè i parenti non possono entrare e sostare nelle aree dedicate. Vogliano dire chesSe arriva un codice rosso ha la priorità e di coseguenza si rallentano gli accessi degli altri codici. Noi pensiamo che un PS come il nostro con un bacino di Utenza come il nostro dovrebbe essere potenziato perchè è la sala d’aspetto del nostro ospedale. Lo diciamo da anni che il personale attuale non riesce a gestire l’enome carico di utenti con rischio di denunce pur svolgendo il nostro lavoro con alta professionalità. Noi chiediamo ai sindacati che stamani sono numerosi in piazza a Roma,per quelli che denunciano sui giornali, di unirsi alla lotta che in questi giorni tre sindacati stanno facendo sulla carenza di personale perchè i professionisti hanno bisogna di tutela e non di propoganda. Vi invitiamo a partecipare all’ assemblea del 20 febbraio e di unirvi alla lotta perchè un torto fatto ad ognuno di voi è una sconfitta per noi.

9 febbraio 2019

Per la Confederazione Cobas Pisa – Giovanni Battista Marranchelli

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

I COBAS della Scuola aderiscono
allo sciopero di
venerdì 14 Febbraio

Commenti recenti

    Tag Cloud