Un torto subito da un lavoratore è un torto fatto a tutti (IWW)

Pochi, maledetti e subito

Postato il 7 Giugno 2013 | in Lavoro Pubblico, Sindacato | da

Negli ultimi giorni, tra i lavoratori e le lavoratrici del Comune di Pisa si aggirano voci secondo le quali la produttività non sarà erogata a Giugno, eppure il termine di Giugno era stato stabilito dall’accordo tra Amministrazione e Rsu.

Ma come stanno le cose? Difficile a dirlo, si sa solo che i Dirigenti avrebbero chiesto di posticipare a Luglio il pagamento della produttività, sappiamo che mancano le firme di Direttore generale e Sindaco per chiudere le pratiche e inserire le spettanze nella busta paga di Giugno.

I Cobas giudicano ridicola l’intera vicenda, siamo in un Ente dove i progetti incentivanti sono costruiti per aggirare le carenze organizzative e di organici, costruiti per raggiungere gli obiettivi di mandato e gli obiettivi assegnati a cascata ai Dirigenti.

Nel Comune di Pisa non esiste una vera e propria contrattazione sindacale, si chiama la Rsu a ratificare decisione già prese con parti significative del fondo già impegnate.

La produttività spetta al personale del COMUNE con lo stipendio di Giugno, del resto se vengono pagate le Po, se sono stati rinnovati gli incarichi dirigenziali, perchè a rimetterci debbono essere sempre e solo tecnici, amministrativi, educatrici e agenti di Pm? due pesi e due misure inaccettabili

Sia pagata la produttività a Giugno senza se e senza ma.

Cobas Pubblico Impiego

   Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVISI IMPORTANTI

Appuntamenti

26 marzo 2021

sciopero Cobas Scuola

presidio a Pisa

piazza XX settembre ore 10:00

Tag Cloud